Agevolazioni regionali, statali o europee per finanziamenti destinati ad associazioni senza fine di lucro

Le associazioni che possono approfittare una gamma abbastanza ampia di soluzioni di finanziamento sono quelle che generalmente operano senza scopo di lucro, siano esse di tipo sportivo, oppure sotto forma di associazioni culturali, e specialmente nel caso in cui venga dato un ruolo di primo piano a progetti destinati interamente o che intendano comunque mettere al centro i giovani.

Le associazioni possono accedere sia alle forme di finanziamento tramite la raccolta di fondi, che attraverso l’acceso al credito di tipo privato, statale o comunitario.

Finanziamenti “privati” con accesso al credito

In questo caso basta rivolgersi alle banche che propongono soluzioni pensate proprio per associazioni, cooperative, ecc (generalmente infatti anche nel caso in cui sia specificata solo l’indicazione di finanziamenti a cooperative, le banche li estendono anche alle associazioni).

Si possono comunque avere due situazioni: banche convenzionate con l’organizzazione alla quale è legata la associazione, oppure istituti di credito non convenzionati (si tratta generalmente di banche molto grandi e con carattere più di tipo nazionale che territoriale ). Le condizioni applicate sono quasi equivalenti.

Finanziamenti statali per le associazioni

In questo caso bisogna guardare più a livello di amministrazioni locali (comunali e provinciali, difficilmente anche regionali). L’accesso ai finanziamenti richiede inoltre la partecipazione a bandi con la presentazione di progetti.

Nei comuni più grandi spesso si ha la possibilità di accedere anche ai finanziamenti rotativi, pensati per aiutare nei momentanei bisogni di illiquidità, e che hanno accesso più semplice ma anche durata abbastanza breve.

Sempre tramite bando si può accedere ai finanziamenti agevolati europei, soprattutto se si tratta di progetti di giovani.

Ultimamente sono stati favorite soprattutto le associazioni volte a incentivare il sostegno e la diffusione della cultura più che quelle sportive anche se, in ogni caso, i requisiti sono indicati sempre nei bandi ai quali si deve partecipare. I fondi possono essere erogati in modo diretto (direttamente dalla comunità europea) o indiretto (tramite la propria Regione, per cui bisogna mantenersi costantemente aggiornati).

Esempi di banche

  • BNL prevede un finanziamento dedicato proprio alle cooperative e associazioni che svolgono l’attività senza scopo di lucro: il finanziamento ha durata di 12 mesi e prevede tantissime forme diverse di erogazione;
  • grazie all’ampiezza del gruppo possono risultare utili i servizi (come anticipo di tesoreria, ecc) offerti dalle varie banche come la BPER, Carispaq, ecc.

Guida

Acquisto attività

Agevolazioni

Associazioni

Prestiti specifici per attività