Carta Eureka: vantaggi e svantaggi

Perché si dovrebbe scegliere oggi una carta revolving come la Eureka di Fiditalia, dopo le innovazioni che la società finanziaria ha provveduto ad apportare? Sicuramente il percorso di semplificazione a cui è stata sottoposta è molto apprezzabile consentendo, al potenziale possessore, di concentrarsi sugli aspetti peculiari più rilevanti, in funzione del tipo di uso che si desidera farne.

Che cosa è Eureka di Fiditalia?

E’ una carta di credito con funzione revolving “internazionale”, che può essere emessa su circuito Mastercard o Visa a scelta del richiedente. Può essere usata per fare acquisti on line o in modo tradizionale, per poter sfruttare l’anticipo contante (con una commissione fissa di 4 euro a prelievo), oppure per fare “giroconti” così da foraggiare il proprio conto corrente.

Viene emessa con un plafond di 1500 euro, ma a richiesta si può chiedere il suo aumento arrivando fino a 5 mila euro. Per quanto riguarda i costi non ci sono troppe voci da prendere in considerazione e valutare: non c’è una commissione per la gestione annuale, per il rilascio e l’attivazione, per il rifornimento carburante o per il servizio sms basic (per quello plus, che comprende la comunicazione degli acquisti effettuati, si deve pagare il relativo costo del gestore).

Infine non ci sono costi nemmeno per l’imposta di bollo, che quando dovuta viene assorbita da Fiditalia stessa.

Tassi di interesse e commissioni di Eureka

Non sono previste commissioni variabili per qualsiasi tipo di utilizzo (pagamenti di bollettini, ricariche telefoniche, pagamento del bollo auto ecc). Tuttavia le ottime notizie finiscono qui, per ripiegare su quelle che sono delle condizioni discrete ma non ottimali, e che purtroppo riguardano proprio gli interessi applicati. Infatti il tan è pari al 16,80%, mentre il taeg arriva al 18,16%.

Pur non facendo parte delle carte revolving con tassi più elevati, non tiene il passo rispetto a un buon numero di card concorrenti, che propongono condizioni più economiche, offrendo vantaggi analoghi. Come solo limite c’è l’importo della rata minima, che deve essere pari al 3%, 4% oppure 5% dell’importo finanziato, a seconda delle condizioni scelte. La situazione della propria carta può essere monitorata sia tramite area clienti online che numero verde.

A chi conviene la carta revolving di Fiditalia a zero canone?

Si tratta di un tipo di prodotto pensato per coloro che, a prescindere dal saldo o dagli importi, usano la carta sporadicamente, non dovendo preoccuparsi dell’ assorbimento di costi fissi, anche in caso di inutilizzo, che sono stati tutti azzerati.

Tipologia
Carta di credito revolving
Circuito
Mastercard o Visa
Versioni
n.d.
Quota associativa
0 euro
Spese di gestione
0,00 euro
costo prelievo n.d.
Tasso
TAN 16,80% – TAEG 18,16%
Commissione anticipo contante
4,00 euro
Commissione conversione valuta
n.d.
Modalità di rimborso
Rid bancaria
Plafond
da 1.500 euro a 5.000 euro
Data rilevazione
20 Luglio 2015
Società emittente
Fiditalia

 

Torna a Confronto carte revolving.

Vai alla Guida carte revolving