Carte di credito revolving Poste italiane migliore: confronto tassi pagamento rateale e requisiti per la richiesta online

Le Poste Italiane propongono quattro soluzioni “revolving”: “Banco posta ricaricabile” e “Credit-easy” che sono carte revolving “pure”, “Banco posta più” e “Banco posta oro” che sono carte a saldo con opzione “revolving”.

Vediamole più nel dettaglio.

Banco posta ricaricabile

Banco posta ricaricabile viene emessa con un plafond di 1600 euro su circuito Mastercard (pertanto accettata ovunque). L’emissione della carta è gestita da Agos Itafinco (noto istituto che si occupa di credito al consumo).

Come precedentemente menzionato si tratta di una carta revolving: permette, pertanto, dietro pagamento degli interessi di rateizzare tutte le spese. La rata è definibile dal titolare della carta (da 80 a 250 € mensili).

Il tasso di interesse (TAEG) è discretamente interessante (attualmente si attesta al 14,93 %, leggermente al di sotto della media di mercato), tuttavia, su Banco posta ricaricabile gravano diverse spese di cui bisogna tener conto.

Per il dettaglio delle spese invitiamo a consultare il sito istituzionale di poste italiane www.poste.it

Credit-easy

Credit-easy è una carta revolving emessa da Deutsche Bank per Poste Italiane su circuito Mastercard.

La carta viene emessa con tre diversi limiti di utilizzo (a discrezione delle valutazioni effettuate dall’istituto emittente): 1600 €, 800 € e 500 €.

Questa carta ha il vantaggio di avere poche spese (la quota annuale è gratuita), tuttavia, il tasso d’interesse applicato non è concorrenziale: attualmente il TAEG può arrivare anche al 20,13 %.

Banco posta più

Banco posta più, a differenza delle carte sopra menzionate non è una carta “revolving”. Si tratta di una carta a saldo (quindi con addebito dell’intero saldo il mese successivo ai pagamenti) ma con opzione “revolving” (il titolare può scegliere se pagare a saldo o a rate i propri acquisti).

Le condizioni correlate a questa carta sono interessanti: nonostante la quota annuale non sia gratuita, il tasso d’interesse è vantaggioso (non si basa su una percentuale ma su una commissione di 0.50 € ogni 100 € rateizzati). Se l’obiettivo è rateizzare le spese Banco posta più si rivela una scelta interessante.

Banco posta oro

Banco posta oro è la versione “premium” emessa da Poste Italiane.
Come la precedente è una carta a saldo con opzione revolving.
Viene emessa con un plafond abbastanza capiente (come tutte le carte premium): il plafond minimo è pari a 5.200 €.

Per quanto riguarda il tasso applicato, ritengo sia vantaggioso. Qualora si dovesse avere la necessità di rateizzare le spese, il TAEG applicato sarà del 15,12 %.

In qualità di carta “premium”, Banco posta oro, presenta delle spese più elevate della media (non distanti comunque dalla media di mercato relativa a questo segmento): la quota annua è di 46,48 €, il prelevamento di contante ha un costo pari al 4% dell’importo prelevato.

Ritengo si tratti di una carta consigliabile qualora si abbia necessità di un plafond elevato. La relazione costo/servizio reso è vantaggiosa.

Guida

Banche e Finanziarie

Torna alla pagina principale della sezione Guida e consigli carte revolving.