Prestiti a domicilio: cosa sono e come funzionano

Generalmente con la definizione di prestito a domicilio si intende quello che si ottiene da una Biblioteca portando i propri libri a casa per un certo periodo di tempo.

Negli ultimi anni, soprattutto a causa del forte ritorno del prestito cambializzato (vedi anche Prestiti cambializzati a domicilio), questa terminologia è ritornata ad indicare anche le forme di finanziamento tradizionale che prevedono la consegna a “domicilio” della somma richiesta (e nel caso suddetto delle cambiali medesime). Ciò però può avvenire seguendo diverse “strade” e modalità .

Quando si parla di un finanziamento a domicilio?

Una forma che è sempre esistita, perché praticata da un buon numero di finanziarie (ad esempio Agos, Compass, Fiditalia, ecc), è quella dell’invio, una volta accordata la cifra richiesta, di un assegno circolare direttamente al domicilio del richiedente anziché imporre l’accredito su un conto corrente.

Su questo ‘modus’ sono state costruite una lunga serie di proposte poco chiare che, nonostante garantissero la comodità di seguire tutta la procedura presso il domicilio che si preferisce (evitando di affidarsi a internet se magari non si ha familiarità con l’uso del pc e del web), di fatto imponevano uno o più passaggi in agenzie, spesso ubicate in zone scomode rispetto al proprio indirizzo.

Quindi questo è un primo aspetto da considerare con attenzione, facendo delle domande mirate.

Ci si può fidare?

Un altro discorso da non trascurare è quello della sicurezza, specialmente quando si sta decidendo se aprire le porte della propria casa a degli sconosciuti. Se si è propensi a procedere ci si deve rivolgere a persone referenziate, conosciute almeno da altri e che abbiano mostrato merito ed affidabilità.

Poi ci sono delle situazioni che devono sempre mettere in guardia, e far desistere e cioè:

  • una sollecitazione non richiesta ma “proposta” dalla finanziaria disposta a concedere questo tipo di prestito;
  • casi in cui è richiesto il pagamento anticipato per poter avviare la procedura di istruttoria.

Conclusioni

Quando ci si trova davanti a una scelta molto particolare, come quella del prestito a domicilio, si deve avere un atteggiamento equilibrato, che può venir meno quando si ha un’urgenza ed una necessità stringente che può spingere verso delle scelte sbagliate (vedi anche Finanziamenti online).

E’ quindi sempre caldamente consigliato rivolgersi a consulenti che possono aiutare a fare ‘mente locale’ sul tipo di proposta e vagliare più obiettivamente la proposta stessa.