Scoperto Facile o fido UniCredit – Quale conviene di più?

La possibilità di veder passare una rata o il saldo della carta di credito senza rischiare che i pagamenti vengano respinti è una garanzia per poter stare tranquilli. Ottenere però un fido o un’apertura di credito in conto corrente può essere un’operazione impossibile con alcune banche o generalmente molto difficile con altre. Con Banca UniCredit non è così.

Anzi la banca milanese prevede ben due soluzioni ovvero il fido bancario UniCredit per Aziende e il prodotto ‘Scoperto facile’ per i privati. In entrambi i casi i suoi correntisti avranno:

  • possibilità di usare più fondi rispetto a quelli attivi sul conto;
  • certezza e trasparenza dei costi;
  • commissioni chiare;
  • interessi medio-bassi.

In particolare con Scoperto Facile il fido bancario UniCredit è stato dotato di maggiore flessibilità, grazie alla ‘formula flat’ che permette di variare nel tempo il plafond del fido da utilizzare, entro gli importi minimi e quelli massimi che sono stati pre-valutati e comunque indicati nel contratto.

Il fido destinato alle aziende non prevede invece un importo massimo concedibile, ma questo sarà determinato dopo aver analizzato le esigenze di liquidità e le capacità di rimborso dell’attività stessa. Ovviamente il carattere fortemente personalizzabile di questo secondo prodotto non permette di determinare a monte le condizioni, che potranno essere valutate presso una delle filiali.

Condizioni del fido Scoperto Facile

Il calcolo e la liquidazione degli interessi che maturano sui fido bancario UniCredit, come previsto dalla legge, sono trimestrali. Per quanto riguarda le commissioni abbiamo lo 0,50% per la messa a disposizione delle somme e, nel caso di sconfinamento del fisso, la Civ che è pari a 30 euro. Il tasso dipende dall’importo dello sconfinamento, generalmente con distinzione tra tranche di fido inferiore a 5000 euro e superiore a tale soglia. In particolare, al 3 Maggio del 2018 esistono 4 taglie di importi di fido che possono essere concessi, tenendo presente l’importo accreditato sul conto corrente o la capacità di rimborso dimostrata.

Lo scoperto potrà essere richiesto per il conto My Genius oppure per il My Genius Private, od ancora per uno dei conti ordinari UniCredit.

Condizioni dell’apertura di credito UniCredit

Con Scoperto Facile si ha quindi una riserva di liquidità di importo pari a 4 possibili alternative:

Per poter ottenere la riserva di liquidità si pagherà un canone mensile rispettivamente di 2,5 euro; 5 euro; 10 euro e 20 euro. Si può chiedere di variare da una fascia ad un’altra senza pagare commissioni facendone richiesta alla banca perché faccia le proprie valutazioni sulla situazione reddituale.

Ma qui è la parte più interessante perché mentre il fido a privati è concesso spesso prevalentemente dietro la garanzia dell’accredito dello stipendio, lo Scoperto Facile viene concesso anche a chi presenta il modello Unico come autonomi e liberi professionisti. In più la grande flessibilità del sistema permette di passare agli importi di cui si ha bisogno chiedendo degli adeguamenti ma senza dover sostenere costi, mettendo in stretto collegamento l’ammontare della riserva di liquidità con il canone mensile da pagare (vedi anche Opinioni carte revolving UniCredit).

Ad esempio: ho bisogno di una riserva di 1500 euro per stare tranquillo? Pago 2,5 euro al mese. Cambiano le condizioni e devo poter contare su un importo maggiore (ad esempio 6000 euro)? Allora pagherò 10 euro al mese. Infine l’emergenza è passata? Allora torno a 1500 euro pagando solo 2,5 euro!

Costi e interessi

Per i costi associati al fido UniCredit Scoperto Facile quindi si dovranno considerare:

  • il costo variabile DIF (per la messa a disposizione dei fondi) che è pari allo 0,50% delle somme accordate su base trimestrale;
  • il canone fisso applicato in funzione della taglia di fido scelta.

Entrambi questi costi vengono pagati indipendentemente che si utilizzi la liquidità ottenuta con lo scoperto (quindi anche se non si va mai in rosso).

Poi solo sulle somme utilizzate del fido c’è l’applicazione degli interessi. Il Tan è fisso a 8,90%. (Fonte: sito ufficiale UniCredit – Data: 03/05/2018)

Esempi

Possiamo prendere in esame gli esempi su un conto My Genius Base con un uso delle linee di fido pari a (per una durata di 3 mesi):

Importo fido in euro
TAN
TAEG
Interessi passivi
Canone a trimestre in euro
1500
8,90%
11,41%
33,37€
7,5
3000
8,90%
11,41%
66,75€
15
6000
8,90%
11,41%
133,50€
30
12000
8,90%
11,41%
267€
60

(Fonte ufficiale sito UniCredit- Data rilevazione 3 Maggio 2018)

Che cosa serve?

Sia il fido bancario Unicredit per Business che lo Scoperto facile sono prodotti riservati ai propri correntisti. Come già accennato per i privati è richiesta la titolarità del conto My Genius (anche nella versione Private), o uno degli altri conti con o senza package. Quindi la prima cosa da fare è quella di aprire un conto, come ad esempio My Genius (che ha il vantaggio di avere un sistema a pacchetti che permette di tarare i costi di gestione in funzione dell’effettivo utilizzo del conto stesso), scegliendo i moduli di cui si ha bisogno. Poi come passo successivo si dovrà compilare la modulistica per la concessione dello Scoperto facile o per la concessione del fido bancario UniCredit.

Come aprire un conto?

Per trovare il conto più adatto alle proprie esigenze si può andare sulla pagina del sito ufficiale facendo una prima scelta tra un conto ordinario o My Genius e poi selezionare Avanti.

Poi si dovrà indicare se si ha più o meno di 40 anni ed altre informazioni ‘base’ che permettono al sistema di scegliere al meglio il tipo di profilo più adatto:

Una volta ‘stabilito’ il profilo si hanno due possibili scelte:

  • recarsi in una filiale avendo preso prima appuntamento per evitare file;
  • cliccare sul pulsante Richiedi conto online

A questo punto si dovrà fornire un indirizzo e-mail per ottenere il link dal quale far partire la procedura di richiesta di apertura del conto.

Condizioni Conto corrente UniCredit

Nome Conto
Canone Annuo
Canone annuo carta di debito
Possibilità di richiedere un fido bancario
MyGenius
1,00 euro
Promo: canone azzerato per l’apertura online senza moduli attivi per i nuovi clienti.
0,00 euro
Si

Fonte: sito UniCredit – Data rilevazione: 03/05/2018

Se si è ancora indecisi, dopo aver aperto il conto, è possibile chiedere semplicemente la prevalutazione di pre affidamento. Al momento in cui si è convinti o si ha necessità di sfruttare questa sorta di voucher è quindi possibile ottenere subito l’attivazione del servizio di messa a disposizione della liquidità di riserva. Questi prodotti sono accessibili anche per coloro che non sono cittadini italiani, purché siano in possesso di un permesso di soggiorno valido.

Conclusioni

Lo scoperto o fido bancario UniCredit per privati presenta due spunti interessanti:

  • importi anche piuttosto elevati (fino a 12 mila euro);
  • la possibilità di concessione anche a chi non ha un accredito dello stipendio mensile assicurato svolgendo attività come lavoratore autonomo o professionista.

E’ interessante anche la possibilità di poter richiedere un cambio di importo del fido passando da una all’altra delle 4 taglie alle altre (con il solo limite della propria capacità di rimborso che come più volte detto è soggetta a valutazione da parte di UniCredit) e l’applicazione di un Tan e un Taeg unici. Per le aziende c’è da valutare la modalità di assegnazione personalizzata a seconda delle specifiche necessità.

Guida al fido bancario