Scoperto Facile o fido Unicredit – Quale conviene di più?

La possibilità di veder passare una rata o il saldo della carta di credito senza rischiare che i pagamenti vengano respinti è una garanzia per poter stare tranquilli. Ottenere però un fido o un’apertura di credito in conto corrente può essere un’operazione impossibile con alcune banche o generalmente molto difficile con altre. Con Banca Unicredit non è così.

Anzi la banca milanese prevede ben due soluzioni ovvero il fido bancario Unicredit e il prodotto ‘Scoperto facile’. In entrambi i casi i suoi correntisti avranno:

  • possibilità di usare più fondi rispetto a quelli attivi sul conto;
  • certezza e trasparenza dei costi;
  • commissioni chiare;
  • interessi medio-bassi.

Condizioni del fido

Il calcolo e la liquidazione degli interessi che maturano sui fido bancario Unicredit, come previsto dalla legge, sono trimestrali. Per quanto riguarda le commissioni abbiamo lo 0,50% per la messa a disposizione delle somme e, nel caso di sconfinamento del fisso, la Civ che è pari a 30 euro. Il tasso dipende dall’importo dello sconfinamento, generalmente con distinzione tra tranche di fido inferiore a 5000 euro e superiore a tale soglia.

Condizioni dell’apertura di credito Unicredit

Con Scoperto Facile si ha invece una riserva di liquidità di importo pari a 4 possibili alternative: 1500 euro, 3000 euro (vedi anche Migliori prestiti online da 6 mila euro), 6000 euro e 12 mila euro. Per poter ottenere la riserva di liquidità si pagherà un canone mensile rispettivamente di 2,5 euro; 5 euro; 10 euro e 20 euro. Si può chiedere di variare da una fascia ad un’altra senza pagare commissioni facendone richiesta alla banca perché faccia le proprie valutazioni sulla situazione reddituale.

Ma qui è la parte più interessante perché mentre il fido a privati è concesso spesso prevalentemente dietro la garanzia dell’accredito dello stipendio, lo Scoperto Facile viene concesso anche a chi presenta il modello Unico come autonomi e liberi professionisti. In più la grande flessibilità del sistema permette di passare agli importi di cui si ha bisogno chiedendo degli adeguamenti ma senza dover sostenere costi, mettendo in stretto collegamento l’ammontare della riserva di liquidità con il canone mensile da pagare (vedi anche Opinioni carte revolving Unicredit).

Ad esempio: ho bisogno di una riserva di 1500 euro per stare tranquillo? Pago 2,5 euro al mese. Cambiano le condizioni e devo poter contare su un importo maggiore (ad esempio 6000 euro)? Allora pagherò 10 euro al mese. Infine l’emergenza è passata? Allora torno a 1500 euro pagando solo 2,5 euro!

Che cosa serve?

Sia il fido bancario Unicredit che lo Scoperto facile sono prodotti riservati ai propri correntisti, in particolare titolari di My Genius. Quindi la prima cosa da fare è quella di aprire il conto My Genius, scegliendo i moduli di cui si ha bisogno. Quindi come passo successivo si dovrà compilare la modulistica per la concessione dello Scoperto facile o per la concessione del fido bancario Unicredit.

Condizioni Conto corrente Unicredit

Nome Conto
Canone Annuo
Canone annuo carta di debito
Possibilità di richiedere un fido bancario
MyGenius
0,00 euro
0,00 euro
Si

Se si è ancora indecisi, dopo aver aperto il conto, è possibile chiedere semplicemente la prevalutazione di pre affidamento. Al momento in cui si è convinti o si ha necessità di sfruttare questa sorta di voucher è quindi possibile ottenere subito l’attivazione del servizio di messa a disposizione della liquidità di riserva. Questi prodotti sono accessibili anche per coloro che non sono cittadini italiani, purché siano in possesso di un permesso di soggiorno valido.

Conclusioni

Un ottimo conto corrente, con doppia scelta sul come sentirsi al sicuro di fronte agli imprevisti, e il rapporto con una delle più grandi banche in Europa. Tutte ragioni per voler almeno provare questo mix di aspetti indubbiamente positivi? Secondo noi la risposta è sicuramente sì.

Guida al fido bancario