Conto corrente CheBanca – Tra i migliori anche senza fido?

Il conto corrente CheBanca è uno dei migliori conti che sono attualmente disponibili. Soprattutto la versione ‘normale’, garantisce l’uso di un rapporto bancario senza alcun canone mensile, con operazioni illimitate gratuite, un bancomat incluso che permette di prelevare sempre gratis in tutto il mondo. Per chi vuole in più la carta di credito (vedi anche Carte revolving più convenienti), c’è la possibilità di poter arrivare ad un plafond tra i più ampi (20 mila euro) con l’azzeramento del canone semplicemente facendone uso standard (almeno 5000 euro di spese all’anno).

Tutte condizioni che rendono il prodotto tra i più popolari, con possibilità di apertura online e requisiti davvero essenziali (maggiore età e residenza in Italia). Se si vuole aprire il conto il filiale non ci sono problemi, ma ovviamente bisogna rinunciare alla comodità di fare tutto da casa propria. Quindi non rimane che andare a fare delle valutazioni sul fido Chebanca per una questione di semplice completezza dal punto di vista informativo.

Condizioni Conto corrente CheBanca

Nome Conto
Canone Annuo
Costo carta di credito
Plafond
Conto corrente CheBanca
0,00 euro
da 0,00 euro
Da 1.500 a 50.000 euro

Quali requisiti e condizioni?

Dal foglio informativo le condizioni applicate sul fido Chebanca sarebbero abbastanza buone: tasso del 10% più tasso Bce ma zero commissioni applicate dalla banca. Specialmente per chi deve fare i conti con pesanti commissioni applicate sullo scoperto, spesso di difficile determinazione, sarebbero delle condizioni ottimali. Come si può notare però abbiamo continuato ad usare il condizionale perché, ad oggi, sia sul conto corrente CheBanca che sulla versione del Conto Yellow non c’è possibilità di poter richiedere il fido bancario.

La problematica non riguarda i requisiti, ma solamente il fatto che la banca al momento non prevede la possibilità di ottenere un fido anche con accredito dello stipendio. Il fatto che il foglio informativo riporti le condizioni che potrebbero essere applicate fa ben sperare per il futuro, ma non ci sono informazioni certe sul se e sul quando questo prodotto potrebbe essere messo a disposizione dei correntisti (vedi anche Finanziamenti senza conto corrente).

Conclusioni

E’ subito da specificare come la scelta di un conto corrente non dovrebbe essere subordinata alla possibilità di ottenere necessariamente un fido. Basti pensare alle banche che prevedono questa possibilità e poi a conti fatti non lo concedono (si tratta infatti sempre di una scelta a completa discrezione della banca stessa). Molte altre lo fanno ma applicano delle condizioni pesantissime (vedi anche .

Se il conto corrente CheBanca è stato individuato per la qualità del prodotto in sé, sicuramente si è partiti dalla valutazione giusta: ottimo prodotto, ottimi servizi a costi praticamente nulli.

In quest’ottica la scelta migliore dovrebbe essere:

  • aprire il conto CheBanca che offre condizioni tra le migliori attualmente disponibili, trasparenza e chiarezza ed ottima assistenza veloce, chiara e precisa;
  • utilizzare un credito rotativo che permetta di ottenere la liquidità di cui si ha bisogno pagando gli interessi solo al momento dell’uso con una finanziaria;
  • controllare nell’internet banking o tramite la propria app l’attivazione eventuale del fido: CheBanca è nota per la celerità e la capillarità con cui tiene informati i propri clienti;
  • chiedere la carta di credito che offre uno dei plafond più ampi disponibili tra le banche, ed in più è gratis al raggiungimento di una spesa annuale molto bassa;
  • tener presente che Che Banca comunica con ampio anticipo le spese che stanno per ‘passare’ (carta di credito, finanziaria, domiciliazione o rid, ecc) tramite un messaggio ed e-mail per garantirne la copertura. Quindi bisogna tenere aggiornato il proprio profilo con i contatti che effettivamente utilizziamo.

Guida al fido bancario