Fido Webank – Costi e tasso d’interesse

L’offerta delle banche online negli ultimi anni è andata incontro a una piccola rivoluzione che ha visto come protagonista lo scoperto in conto corrente. Non tutte le banche hanno avuto la lungimiranza di dotare i propri conti della possibilità di ottenere un fido, ma Webank fa parte invece di quelle che lo sono state. Tra l’altro lo scoperto che viene messo a disposizione dalla banca online del gruppo Banca Popolare di Milano spa presenta delle peculiarità che lo rendono un servizio interessante a buone condizioni di mercato. Aspetto che comunque non sorprende vista l’attenzione che già in precedenza questa banca aveva accordato ai prestiti personali (sia nel prestito small che nel prestito large) e al mutuo.

Requisiti

Per prima cosa vediamo quali sono le condizioni necessarie che bisogna rispettare e i requisiti da possedere obbligatoriamente per poter richiedere il fido Webank:

  • apertura di un conto corrente Webank;
  • anzianità di apertura di almeno 6 mesi (per anzianità si intende l’intervallo di tempo che intercorre dal momento dell’apertura e attivazione del conto e quello in cui si fa la richiesta di concessione dello scoperto sul conto medesimo);
  • accredito dello stipendio o della pensione sul conto per il quale si richiede il fido. L’accredito deve essere stato disposto da almeno 3 mesi in modo continuativo.

Quindi ad esempio se si è aperto il conto da 12 mesi, ma l’accredito è stato disposto solo negli ultimi 2 mesi, dovrò attendere altri 30 giorni prima di richiedere il fido. Se invece il conto è stato aperto da 4 mesi e fin da subito ho richiesto l’accredito dello stipendio o della pensione, che è andato a regime immediatamente, dovrò comunque attendere che passino altri due mesi prima di poter chiedere la concessione del fido bancario. Per evitare disguidi (non sempre gli accrediti di emolumenti avvengono in modo quasi immediato) è comunque consigliato richiedere l’accredito immediatamente dopo l’apertura (anche per poter sfruttare le promozioni come quella sul buono da 120 euro su Mediaworld).

Quindi se si è nel dubbio di aprire o meno il conto, visto e considerate le condizioni ottime del fido Webank, è meglio aprire il conto corrente il prima possibile e non perdere del tempo prezioso.

Condizioni e limiti dello scoperto

La somma massima che viene concessa come fido sarà pari al doppio dello stipendio accreditato. Tuttavia non sarà concessa una somma superiore ai 5 mila euro (vedi anche Miglior prestito online di 5000 euro). Si tratta comunque di una cifra molto elevata se si considera il fatto che questo è uno scoperto destinato a consumatori (vedi anche Assegno scoperto). Inoltre il fido, a meno di gravi mancanze da parte del correntista, viene mantenuto per tutta la durata in cui si terrà l’accredito di pensione o di stipendio.

Per quanto riguarda i costi applicati e i tassi di interesse sulle somme utilizzate, con il fido Webank si hanno due certezze:

  • non è applicata nessuna commissione di messa a disposizione dello scoperto e nessuna civ;
  • il tasso di interesse nominale applicato sulle somme di fido utilizzate è di 4,5%.

Attenzione però: il fido non è automatico, ma va richiesto ed accordato. Altrimenti in caso di sforamento di disponibilità sul conto ci saranno sia l’applicazione delle commissioni che di un tasso di interesse più elevato.

Esempi di calcolo

Così come avviene quando si fa il calcolo rata di un prestito per valutarne la validità e convenienza, può essere molto utile fare una simulazione per renderci conto di quanto costi complessivamente l’uso del fido Webank. In particolare se si usa per una cifra pari a 1500 euro per circa 3 mesi, con l’applicazione del tan al 4,5% si andrà a spendere a titolo di interessi passivi la somma di 16,88 euro (il che corrisponde a un taeg del 4,949%). E’ chiaro che si tratta di uno scoperto con tassi più bassi della media.

Come si richiede?

Webank con tutti i suoi prodotti ha scelto la linea della rapidità e sicurezza della firma digitale. Quindi una volta raggiunti i requisiti minimi necessari per poter far avanzare la propria richiesta si dovrà:

  • fare il login ed entrare all’interno dell’home banking;
  • selezionare la voce relativa ai prestiti;
  • selezionare la voce corrispondente al fido Webank;
  • avviare la richiesta dopo aver compilato il modulo online in tutti gli spazi obbligatori.

I tempi di risposta di Webank sono molto celeri. Per evitare le spese legate all’uso di documenti cartacei va attivato gratis il servizio COL (acronimo di Contabili On Line).

Possibili cause di rifiuto

La concessione del fido, che comunque rientra tra le linee di credito, è sempre soggetta all’approvazione della banca, che decide a sua discrezione. Generalmente, basandosi anche sui feedback degli utenti della stessa banca, Webank non è particolarmente severa nei propri giudizi. Tuttavia ci sono casi in cui il rifiuto arriverà in modo quasi scontato, che sono:

  • mancanza del possesso di uno o tutti i requisiti minimi necessari (anche nel caso in cui manchi poco per il suo raggiungimento). In questo caso sarà sufficiente ripresentare la domanda successivamente;
  • Crif negativa: è infatti specificato che Webank procederà all’interrogazione dei dati presenti nella Crif e nelle altre banche dati analoghe. Se si ha qualche situazione dubbia la si dovrebbe sistemare prima di avanzare la richiesta, perché altrimenti molto difficilmente la domanda di fido non si incaglierebbe.

Possibili alternative?

Se non si hanno le carte in regola per ottenere il fido Webank si può richiedere l’apertura di credito in conto corrente con garanzia sui titoli che dovranno logicamente essere depositati e custoditi sul conto titoli di Webank. La somma massima che si può ottenere dipenderà dal controvalore dei titoli e dalla loro tipologia, vista l’applicazione di ‘gap’ che dipendono dal grado di rischio associato a ciascuna tipologia.

Conclusioni

Il fido Webank oltre ad essere un ottimo “servizio” che assicura maggiore flessibilità nella gestione delle proprie finanze, conferma anche che il conto offerto dalla medesima banca è uno dei più completi on line, dei più flessibili ed anche tra i più convenienti. Questo sia per le possibili linee di remunerazione legate a interessi attivi crescenti in funzione dei vincoli scelti, che in virtù di tassi debitori che si posizionano nella fascia più bassa dei prodotti concorrenti.

Guida al fido bancario