Invitalia: caratteristiche generali e servizi offerti

Invitalia è un’agenzia specializzata nella gestione dei fondi pubblici destinati allo sviluppo e al sostegno dell’economia, dando priorità ai settori e alle zone in cui si incontrano maggiori difficoltà. In sostanza è una costola del ministero dell’Economia e si rivolge sia alla pubblica amministrazione che ai privati.

Per questi ultimi gestisce i fondi e i servizi legati all’incentivazione dell’autoimpiego e alla nascita e sviluppo delle start up a carattere innovativo, sostenendo soprattutto le categorie che hanno maggiori difficoltà come le donne, i giovani ed i disoccupati offrendo anche un’attività di consulenza e di assistenza post erogazione (anche se spesso si è mostrata carente sotto questo aspetto collaterale al finanziamento ma ugualmente fondamentale).

Invitalia controlla i vari ambiti di sua competenza attraverso una serie di società che sono: Infratel Italia, Italia Turismo, Invitalia Attività produttive, Invitalia Ventures sgr e Invitalia partecipazioni.

Le iniziative per le imprese con finanziamenti a fondo perduto e non

I fondi stanziati sono erogati con differenti formule, che riguardano generalmente due strade: quella dei prestiti a fondo perduto, per almeno una quota del finanziamento complessivo (vedi anche Finanziamento online), e il prestito d’onore così da agevolare l’accesso al credito in situazioni in cui vengono meno dei requisiti di sicurezza e affidabilità altrimenti richiesti.

Uno degli strumenti di Invitalia che ha avuto maggiore successo è noto come Smart&Start che sostiene le start up ad elevato carattere innovativo. Annualmente vengono stanziati dei fondi (nel 2015 lo stanziamento è stato di 200 milioni complessivi), con un tetto massimo abbastanza elevato per permettere alle start up selezionate di avere ampie possibilità di poter crescere ed affermarsi (per il 2015 1,5 milioni a progetto).

Altra iniziativa nota, che però ha incontrato spesso delle battute di arresto, è lo strumento dell’Autoimpiego, con erogazioni di fondi destinati ai disoccupati che intendono crearsi ‘autonomamente’ il proprio posto di lavoro a condizione che siano rispettati alcuni requisiti (a riguardo è presente anche un fondo rivolto direttamente a donne e giovani).

Molto interessanti sono: il programma Best (scambio culturale che permette di vivere per 6 mesi nella silicon valley per ampliare le proprie conoscenze e competenze hi tech) e Impresa no Profit che incentiva, attraverso bandi, lo stanziamento di fondi destinati a chi è impegnato nel sociale.