Leasing barche nuove ed usate: per comodità e per convenienza

Quando si decide di acquistare un bene che ha un valore ed un costo elevato, procedere attraverso la richiesta di un leasing offre il vantaggio di non dover immobilizzare molta liquidità e, nonostante il pagamento dilazionato nel tempo, si entra subito nella proprietà del bene stesso. Tuttavia a differenza dei normali finanziamenti (siano essi prestiti personali o finalizzati) si possono ottenere dei notevoli vantaggi proprio sul piano del risparmio: un risultato che diventa evidente nel caso del leasing nautico, dove grazie all’Iva agevolata si può arrivare a pagare un prezzo finale “finito” (ovvero al termine del contratto di leasing) addirittura minore di quello pagato in contanti, e non solo per le aziende ma anche per i privati.

Il leasing Francese o il leasing italiano?

Il leasing francese è stata la forma usata in via quasi esclusiva fino a non molto tempo fa, ma grazie al sistema di sconti (che parte dalle dimensioni delle imbarcazioni) il leasing italiano si è fatto ampio spazio. Il funzionamento del leasing francese è più semplice: tutte le imbarcazioni abilitate alla navigazione “oltre le sei miglia” dalla costa, hanno uno sconto sull’Iva del 50% (quindi si adatta anche alle imbarcazioni di più piccole dimensioni).

Invece il leasing italiano prevede un regime di sconti che parte da un minimo del 20% fino ad un massimo del 60%, in funzione della lunghezza dell’ imbarcazione stessa. Nella scelta del tipo di leasing nautico al quale affidarsi è consigliato rivolgersi a quelle banche o società di leasing che offrono una consulenza molto attenta, annualmente, anche per il calcolo e la certificazione dei canoni pagati, ai fini fiscali.

Le condizioni per accedere al leasing nautico?

La maggior parte delle banche si muove favorevolmente verso la stipula di un contratto di leasing su imbarcazioni solo a partire da somme di una certa entità (la soglia media è di 75 mila euro).

Non ci sono grandi limitazioni, considerato che il leasing nautico è uno di quelli più flessibile, essendo orientato ad offrire finanziamenti sia sull’usato o sui beni in vendita, ma anche su imbarcazioni in costruzione, con possibilità di intervento anche a lavori già iniziati.

Esempio di leasing Nautico?

  • Tra le banche più attive c’è Unicredit (per maggiori informazioni vedi Leasing Unicredit) che, con la sezione “Leasing”, prevede un’offerta molto flessibile, a partire da 75 mila euro, con scelta tra tasso fisso o variabile, durata massima del contratto fino a 8 anni, anticipo da corrispondere dal 20% al 40% e prezzo di riscatto tra l’1% e il 5%;
  • Banca Iccrea parte da presupposti molto vicini a quelli di Unicredit Banca, con uno step di partenza ugualmente da 75 mila euro, e un carattere più propenso alla personalizzazione delle condizioni per importi di una certa rilevanza.