Pagodil: caratteristiche e condizioni generali

Tra prodotti online creati ad hoc, carte revolving e finanziamenti veloci, la zona del prestiti si è fatta sempre più ampia. Nonostante questo spesso si hanno soluzioni disponibili a tassi eccessivi, rispetto al beneficio di pagare a rate. Oppure si devono fare i conti con procedure lunghe per poter accedere alla domanda di finanziamenti finalizzati. Senza trascurare il fatto che un acquisto a rate, tranne nel caso dell’uso di carte revolving, va pianificato con anticipo, portando con sé tutta la documentazione necessaria. Pagodil è un servizio nato per ovviare a tutti questi ostacoli.

Pagare a rate

Per rateizzare la spesa in modo immediato si potrà procedere al pagamento con carta di credito revolving Se non si ha una carta revolving, e magari c’è la possibilità di accedere ad un prestito finalizzato a tasso zero, allora si dovrà seguire l’iter per la richiesta di finanziamento.

Attenzione
Quando controlli le condizioni di un finanziamento poni attenzione sul TAEG e non soltanto sul TAN applicato al prestito.

 

Se non si hanno carte di credito e non si può o non si vuole richiedere un finanziamento c’è la possibilità di utilizzare Pagodil. Questo servizio viene offerto da Cofidis (nota soprattutto per il servizio pagoassegno) che permette di dilazionare un pagamento, fatto con bancomat o assegno, senza dover sostenere il pagamento degli interessi (aspetto che ne assicura recensioni più che positive).

Bancomat e assegno

E’ possibile accedere a Pagodil tramite assegno o bancomat. Ci sono diverse banche oggi che concedono bancomat che possono utilizzati per accedere al servizio di Cofidis.

Ecco ad esempio alcuni conti che offrono bancomat abilitati al servizio Pagodil:

Come funziona pagodil?

La prima cosa da fare è chiedere all’esercente se è convenzionato con questo servizio di dilazione di pagamento. I grandi centri convenzionati con Cofidis, come Ikea, Mediaworld, Leroy Merlin, ecc, possono avere anche questa convenzione attiva, ma bisogna informarsi presso ciascun negozio o punto vendita (Roma, Milano, Firenze, ecc). Generalmente viene esposto il logo Pagodil all’ingresso, ma visto che a volte la convenzione può essere attivata e disattivata periodicamente, questo genere di “pubblicità” potrebbe essere momentaneamente omessa. Chiedere prima di effettuare il pagamento è sempre la soluzione migliore così si riesce a cogliere l’opportunità se è previsto il servizio.

Bisogna quindi informarsi sui tempi di dilazione (la media è di 6 mesi, ma ci possono essere delle differenze a livello dei vari negozi con durate anche superiori ai 10 mesi) e se esistono delle soglie minime per potervi accedere. Quindi si richiede il pagamento tramite Pagodil, esibendo il proprio bancomat o utilizzando un proprio assegno, che va presentato insieme a un documento proprio, codice fiscale, numero del cellulare. Non va compilata alcuna domanda, ma semplicemente è l’esercente che attiva la richiesta con l’uso del Pos.

Se la transazione viene accordata (il che si sa in modo immediato o al massimo in pochi minuti), si dovrà semplicemente apporre la firma sullo scontrino del Pos (che non ha nulla a che fare con la forma dei pagamenti con carta di credito) mentre nulla si dovrà fare in caso di pagamento rifiutato. Poi per il numero di mesi previsto Cofidis preleverà tramite SDD l’importo della rata corrispondente alla dilazione del bene acquistato e consegnato immediatamente.

Attenzione
Il costo della transazione non deve presentare maggiorazioni al momento di fare il pagamento, in quanto, la spesa deve essere suddivisa semplicemente tra il numero di rate pattuito senza aggravio alcuno (ad esempio 500 euro di spesa a 10 mesi, devono essere pari a uno scontrino da 500 euro di spesa e pagamento mensile di 50 euro). L’esercente infatti ottiene immediatamente il pagamento da Cofidis, al quale vanno poi pagate le rate dell’acquirente.

 

Differenza tra Pagodil e finanziamento o carta revolving

Pagodil non è un finanziamento, ma semplicemente una dilazione di pagamento, concessa da Cofidis, che può essere, come detto, utilizzata solo nei negozi che prevedono il servizio stesso e pertanto non ci sarà nessun controllo crif sul richiedente.

Questo è il solo limite di questo sistema di pagamento, che a ben vedere rappresenta veramente una delle poche alternative di prestito immediato, senza busta paga e senza formalità di alcun tipo.

La dilazione offerta dall’esercente è subordinata all’approvazione del servizio PAGODIL da parte di Cofidis S.p.A.