Panoramica sui piani di ammortamento dei finanziamenti

Con la definizione di “piano di ammortamento” si intende sia un prospetto che un programma secondo il quale dovrà avvenire il rimborso del finanziamento richiesto. Il piano di ammortamento di un prestito personale, finalizzato o di un mutuo ha sempre le stesse caratteristiche, in quanto indica le rate da rimborsare, secondo le varie scadenze pattuite.

Se un piano di ammortamento è superiore ai 18 mesi, generalmente si riferisce ad un prestito di medio-lungo periodo, mentre al di sotto di questo orizzonte temporale si rientra nel prestiti di breve durata, con un impatto differente soprattutto sul pagamento dell’imposta sostitutiva.

Tipologie dei piani di ammortamento sui prestiti

Esistono 4 tipologie di ammortamento, ma tanto quanto vale per i mutui, anche nel caso dei prestiti personali il piano più utilizzato è quello di ammortamento alla francese, che è anche quello economicamente più oneroso per coloro che devono rimborsare un finanziamento (con una quota interessi decrescente ed una quota capitale crescente nel corso del tempo, per una rata che rimane costante).

Ci sono delle banche che a volte propongono anche il rimborso con il piano di ammortamento all’italiana, che prevede il pagamento di rate con quota capitale e quota interessi sempre uguali (venendo meno il peso della capitalizzazione composta degli interessi). Si tratta di una eccezione, ma se si ha la possibilità di scegliere tra questo piano di ammortamento e quello alla francese, va sempre preferito il primo.

L’importanza del piano di ammortamento ed il peso del pre-ammortamento

La consegna del documento nel quale è riportato il piano di ammortamento ha un peso poco significativo nel momento in cui si deve decidere sulla convenienza del finanziamento, anche perché di difficile valutazione. E’ infatti preferibile riferirsi agli indicatori sintetici come il Taeg e il Tegm.

Tuttavia può essere utile controllare che non ci siano, per un periodo di tempo più o meno lungo, delle rate di soli interessi, che ricondurrebbero all’applicazione di un preammortamento finanziario più o meno prolungato. Il peso economico del preammortamento non va mai sottovalutato, in quanto in questo periodo si ha il pagamento di soli interessi, che non incidono in alcun modo sulla riduzione del capitale, per cui, come si comprende dal nome, il vero e proprio inizio del rimborso, che seguirà il piano di ammortamento, si avrà nel momento in cui finirà il periodo di preammortamento stesso.

Approfondimento: calcola la rata del prestito.