Tassi, spese accessorie e durata: come scegliere il miglior prestito da 6000 euro

I ‘5000 euro’ di finanziamento rappresentano una soglia dopo la quale si esce da quelli che sono considerati dei piccoli prestiti. In particolare il prestito da 6000 euro, costituisce una cifra che rientra praticamente sempre all’interno dei prestiti personali, molto usata anche in quelli finalizzati, ma troppo alta per l’uso delle carte revolving (vedi anche Migliori carte revolving).

Risulta essere un importo da rimborsare comunque in tempi medio-lunghi, infatti, per avere una rata mensile prossima ai 100 euro generalmente il piano di rimborso deve essere all’incirca di 6 anni. Questo può costituire un problema se ci si rivolge a quelle banche e finanziarie che prevedono una durata massima fino a 60 rate.

Il preventivo online: come si può ottenere?

E’ da sottolineare come il preventivo debba avere delle caratteristiche ben specifiche e non va perciò confuso con i simulatori o calcolatori online. Questi ultimi servono per valutare l’importo della rata e il livello di convenienza, ma non prendono in considerazione molti fattori, non da ultimo il tipo di reddito che verrà offerto come garanzia.

Infatti non mancano le situazioni in cui alla richiesta di un finanziamento senza busta paga ma con reddito autonomo (o altro) sono applicati tassi di interesse un poco più elevati rispetto a quelli previsti per i redditi da lavoro dipendente (al pari di quanto avviene sulla cessione del quinto a seconda che il richiedente lavori nel settore pubblico o privato).

Solo in alcuni casi (esempi si hanno con Agos e Findomestic) partendo dall’uso del calcolatore, con l’invio formale della richiesta di concessione del finanziamento si accede al preventivo e poi successivamente si passa alla fase di invio dei documenti, ecc (vedi anche Richiesta preventivo finanziamento online).

Quindi, se si sta cercando un vero e proprio preventivo online, questo può essere ottenuto solo dalle finanziarie e banche online, altrimenti ci si deve rivolgere direttamente agli sportelli bancari. In questi casi, per evitare di ritrovarsi in file e giornate perse, si può sfruttare il servizio di prenotazione di un appuntamento offerto, ad esempio, da Unicredit.

Esempi

Il mercato dei tassi è, ad oggi, molto ‘scollato’, aspetto che si acutizza nei periodi di difficoltà economiche generalizzate. Consideriamo i casi di un prestito 6000 euro da rimborsare in 72 rate:

  • Agos prevede una rata di poco superiore ai 100 euro al tasso Taeg di 5,89%;
  • Findomestic arriva a una rata di poco meno di 110 euro, con un Tan del 9,45%;
  • Con Compass poco meno di 112 euro e un Tan di 9,9%.

L’allineamento delle rate nonostante Tan di partenza molto differenti, danno la misura di quanto possano pesare sulla rata finale le spese accessorie.

Migliori Finanziamenti