Prestito 7000 euro: come trovare la rata migliore?

Un prestito da 7000 euro rientra in moltissime tipologie di finanziamento: dal piccolo prestito a quello veloce, e da un finalizzato a quello personale. Quindi sia che ci si voglia rivolgere a una banca tradizionale (come Unicredit, Mps, Intesa SanPaolo, Bnl, ecc), oppure online (ad esempio Webank, Ing Direct, Hello!Bank, Findomestic, ecc), od anche a una finanziaria (Agos, Compass, ecc), le alternative non mancano.

Nella maggioranza dei casi, infatti, vengono proposte soluzioni con un range che parte dai 5000 euro, per arrivare ai 10.000 o 15.000 euro, se non addirittura alla soglia massima prevista per la concessione del credito al consumo (vedi anche Nuova riforma credito al consumo).

Ciò non toglie che, se da una parte trovare un prestito da 7000 euro è piuttosto semplice, ci si trova anche di fronte a un numero di alternative che possono creare qualche difficoltà per l’individuazione della soluzione effettivamente più adatta alle proprie specifiche necessità (personali, finalizzate, ecc..).

Come sfruttare i comparatori online?

Quando si deve scegliere un finanziamento in generale, ci sono due prime scelte da valutare: quella del tasso e della durata, per definire nel miglior modo possibile la sostenibilità della rata (vedi anche Calcolatore rata massimo prestito ottenibile in base al reddito). Effettuare una comparazione online All inclusive, senza escludere delle proposte, è possibile se non si inseriscono durate che possono essere considerate al limite (come le 120 rate che ancora in minoranza sono previste) e se non si utilizzano delle indicazioni troppo specifiche.

I comparatori sono quindi utili per fare una scrematura, al pari dei simulatori di finanziamento, ma per poter passare alla fase più significativa e pertinente, fino al preventivo gratuito (e non impegnativo), le proposte che sembrano migliori andrebbero analizzate one to one, passando ad usare i calcola rata presenti sui siti ufficiali, oppure richiedendo un preventivo, senza però avanzare alcuna richiesta di finanziamento.

La differenza tra questi due aspetti è infatti tutt’altro che sottile in quanto:

  • un preventivo va dato obbligatoriamente al richiedente, in modo gratis, e non è né vincolante e né porta a una segnalazione di richiesta nel sistema informatico;
  • una richiesta di finanziamento rimarrà nel sistema per 30 giorni, il che non permetterebbe di procedere con ulteriori richieste fino a tale scadenza.

Esempi di rate

Una stessa banca o finanziaria può applicare tassi molto differenti, non solo in funzione della durata per un prestito da 7000 euro, ma anche a seconda delle garanzie proposte (il che molto dipende dal tipo di contratto di lavoro di cui si è titolari, e se è una richiesta con coobbligato, garante, ecc).

Quindi può essere più utile avere un’idea sull’intervallo di rata che si potrebbe andare a rimborsare. Per la comparazione utilizzeremo un piano di ammortamento da 84 rate. Come livello minimo si può considerare quella di Agos che prevede una rata di 104 euro circa, mentre come importo limite massimo non si dovrebbe andare oltre i 120- 125 euro per essere considerata accettabile, ponendo come cifra intermedia i circa 115 euro richiesti da Findomestic.

Migliori Finanziamenti