E’ possibile ottenere un prestito personale per casalinghe a tassi vantaggiosi?

La posizione delle persone che scelgono di dedicarsi interamente alla famiglia e alla casa è abbastanza scomoda soprattutto quando ci si ritrova nella necessità di accedere a un finanziamento. La mancanza di un reddito dimostrabile costituisce un ostacolo quasi insormontabile per la maggior parte elle tipologie di finanziamento, a meno che si tratti di importi non elevati.

Prestiti personali o finanziamenti finalizzati?

La strada più semplice resta quella dell’aiuto di un garante, ovvero di qualcuno che abbia un reddito dimostrabile che funga da garanzia. Non si deve trattare necessariamente di un coniuge o di un parente, ed in ogni caso il prestito (con le relative comunicazioni obbligatorie) verrà intestato alla persona che si presenta come intestatario e richiedente, nonostante l’assenza di reddito. E questo costituisce l’unico modo per bypassare il limite imposto a prestiti personali o finanziamenti finalizzati di un certa entità.

Per quanto riguarda i prestiti personali di modesta entità, le difficoltà di ottenere un prestito rimangono comunque elevate, ma è possibile presentare altre forme di garanzia di tipo personale, oppure accedere al prestito cambializzato. Il caso in cui ci sono meno problemi è quello relativo agli acquisti di beni con finanziamenti finalizzati. Si tratta sempre di importi non elevati, e generalmente viene offerta questa possibilità anche con i rimborsi tramite bollettini postali.

Tuttavia va considerato che basta dimenticare anche un solo pagamento per ritrovarsi tra i cattivi pagatori.

Carte revolving e carte prepagate

Non mancano le soluzioni alternative per garantire una certa libertà di utilizzo di piccole somme a titolo di prestito. Una è costituita dalle carte revolving, che possono essere rilasciate a nome anche di casalinghe, se collegate alle carte “familiari” (si tratta di carte rilasciate a un nucleo familiare) o a finanziamenti precedentemente concessi. Si tratta di soluzioni caratterizzate da interessi abbastanza elevati (anche in questo caso può essere offerta la possibilità di rimborsare gli importi tramite bollettini postali).

Infine c’è la possibilità dei prestiti legati alle carte prepagate. Al momento, pioniera in questo ambito è BancoPosta con il prestito “Smart” o SpecialCash Postepay collegato alla carta ricaricabile postepay: si può arrivare a un massimo di 1500 euro di prestito personale, ma anche in questo caso il livello degli interessi non è assolutamente da sottovalutare.

Menù agevolazioni specifiche

Torna alla pagina principale Prestiti personali agevolati.