Prestito CheBanca Compass: costi e condizioni

CheBanca, forte della solidità del gruppo al quale appartiene, mantiene una certa confidenza con il mondo del “prestito personale” proseguendo ancora sulla via del mero collocamento, sulla base di accordi tutt’ora condizionati dalla sola proposta reperibile presso la finanziaria dello stesso gruppo, e cioè Compass.

Al momento quindi c’è un solo prestito Che Banca, accessibile ai clienti di questa banca online, grazie all’accordo con la finanziaria di Mediobanca.

Caratteristiche

Da una banca on line ci si attenderebbe almeno un primo approccio “online”, per fare delle valutazioni se non altro della sostenibilità di una possibile rata (come nel caso dei tool preposti a simulazioni come nel caso dei “calcola rata”).

Tuttavia coloro che potrebbero essere interessati a richiedere informazioni o preventivi (vedi anche Richiesta prestito liquidità), e procedere con una possibile richiesta, sono obbligati a passare tramite filiale, che consegna la documentazione necessaria (a partire dal contratto da firmare), per poi passare il tutto a Compass che rimane la sola chiamata a valutare la fattibilità, e quindi la concedibilità della richiesta stessa.

Come condizioni generali non ci sono tra l’altro grandi novità: la somma massima che può essere richiesta a titolo di prestito personale, è di 30 mila euro, con un tasso (tan) superiore al 15%, sono previste maggiorazioni in caso di rimborso con bollettini postali, anche se la rid rimane la forma più sicura ed economica, non prevedendo l’applicazione di alcuna commissione. E’ invece presente (fissata all’1%) quella di estinzione anticipata.

Conclusioni ed opinioni

Ancora oggi sorprende la scelta di Che Banca di non provvedere all’emissione di prestiti propri (vedi anche Prestiti con bollettini postali), via che è stata ad esempio battuta da un colosso online come Ing Direct, che ha inaugurato il proprio prestito personale, semplificando la comunicazione e la trasparenza, soprattutto nella gestione dei rapporti.

Tutti elementi che necessariamente vengono a mancare quando le parti interessate sono tre, come in questo caso, con da una parte il potenziale finanziato e dall’altra Compass, mentre Chebanca rimane nello scomodo ruolo di “passacarte” (ovviamente il discorso è completamente diverso nell’ambito dei mutui destinati all’acquisto di un immobile). Inoltre le condizioni applicate al prestito non sono particolarmente vantaggiose, e non presentano nemmeno peculiarità tali da superare questo che rimane un ‘neo’ affatto trascurabile.

Altri Prestiti Banche o finanziarie