Non riesci a sostenere le spese mediche relativi ad un familiare disabile ? Ecco tutte le soluzioni per chi è invalido!

Esistono alcune soluzioni di prestiti dedicati alle persone portatrici di handicap, ma si tratta nella maggior parte dei casi di finanziamenti non semplici da ottenere, o comunque seguendo un iter abbastanza lungo e complesso. Quindi se si ha una certa urgenza è meglio informarsi in anticipo presso la banca sui tempi “reali” previsti per l’erogazione della somma richiesta.

Si tratta comunque generalmente di finanziamenti di tipo finalizzato, in quanto vengono erogati per consentire l’acquisto di mezzi necessari ai diversamente abili (o anche solo al loro utilizzo). Rientrano in questa categoria gli stessi mezzi o strumenti per i quali è prevista anche la detrazione con aliquota del 19 per cento in dichiarazione dei redditi.

Vantaggi dei finanziamenti dedicati agli invalidi

Il primo aspetto, ed anche il più importante è legato alle condizioni “vantaggiose” legate all’erogazione di questi prestiti. Tuttavia alcune banche applicano, come ‘condizioni vantaggiose’ esclusivamente l’assenza di oneri e spese accessorie, oppure la sottoscrizione gratuita di assicurazioni sui prestiti per proteggersi nel caso in cui la situazione economica dovesse degenerare.

Solo alcune banche nei vantaggi inseriscono l’applicazione di tassi di interesse più bassi rispetto alla media applicata all’altra clientela.

Caratteristiche dei finanziamenti per disabili

Generalmente le banche presentano un’offerta abbastanza diversificata, anche se ci sono delle caratteristiche comuni che possono essere riassunte in:

  • Importo massimo finanziabile pari a 30 mila euro;
  • durata del finanziamento medio pari a 60 rate;
  • agevolazioni di differente natura (tassi agevolati, assenza di costi accessori, mix di questi, ecc).

Trattandosi di una proposta indirizzata ad un tipo di clientela ben definita non è possibile ottenere dei preventivi online, ma bisogna obbligatoriamente recarsi presso le filiali delle banche che li prevedono, e questo costituisce indubbiamente l’aspetto negativo più evidente.

Esempi di banche che prevedono prestiti agevolati

  • Tra le banche c’è la Banca delle Marche che prevede sia un tasso agevolato che l’assenza delle spese di istruttoria. Somma massima erogata pari a 30 mila euro.
  • Un altro istituto di credito che propone finanziamenti per diversamente abili è Veneto Banca con il suo prestito Aurora destinato all’acquisto di strumentazioni mediche ed ausili vari.

Menù agevolazioni specifiche

Torna alla pagina principale Prestiti personali agevolati.