Caratteristiche principali del rinnovo della cessione del quinto

In alcuni periodi, al di là delle possibili soluzioni di prestito paventate dagli istituti di credito, le reali alternative di finanziamento si riducono a poche possibili scelte. Una, in particolare, va bene un po’ per tutti con pochissime eccezioni: si tratta della cessione del quinto dello stipendio e della pensione. Questo tipo di prestito personale, includendo tutti i pensionati (fatte salve le limitazioni di reddito e di età e per alcuni tipi di pensione con carattere “sociale” o di sussistenza) e tutti i dipendenti pubblici o privati, rappresenta ad oggi la tipologia di prestito più usata. Tra i suoi vantaggi c’è anche il fatto che si tratta di un tipo di finanziamento passibile di rinnovo senza grandi limitazioni, se non per quanto disposto dalla normativa stessa.

Il rinnovo della cessione del quinto dello stipendio o della pensione: limitazioni di legge

La legge impone solo una limitazione, ovvero che il rinnovo venga richiesto quando sono state rimborsate le rate pari ad almeno due quinti del numero totale. Tuttavia a questa disposizione c’è una eccezione (introdotta dalla cessione del quinto Inpdap), ovvero che se si sceglie di effettuare un rinnovo di cessione del quinto (il che vale anche per i pensionati e non solo lavoratori dipendenti) che inizialmente era fissata a 60 mesi, per passare alla durata massima di 120 mensilità, allora il rinnovo può essere fatto in qualsiasi momento, venendo meno il limite dei due quinti di rimborso.

Esempio

Per capire meglio il meccanismo facciamo un esempio: supponiamo che abbiamo stipulato una cessione del quinto a 60 mesi. Siamo arrivati a rimborsare 7 rate. Vorremmo usufruire del rinnovo. Possiamo farlo? Purtroppo no per il momento ma bisogna arrivare almeno a rimborsare 24 rate. Se invece avessimo rimborsato 25 rate potremmo farlo senza alcun problema.

Se invece volessimo rinnovare la cessione del quinto stipulata a 60 mesi immediatamente, potremmo farlo solo scegliendo una cessione con durata di 120 rate, ma sempre che in precedenza non avessimo stipulato una cessione per pari durata. Quindi riprendendo l’esempio precedente di cessione a 60 mesi, con rimborso di 7 mesi già effettuato, potremmo farlo subito ma in questo caso dovremmo passare automaticamente a un ammortamento di 120 rate.

Come funziona il rinnovo della cessione del quinto?

In sostanza non si tratta di una vera e propria rinegoziazione, in quanto, sia nel caso in cui si dovesse scegliere lo stesso istituto di credito della precedente cessione (ad esempio cessione del quinto Unicredit su Unicredit) e sia se si dovesse scegliere una differente banca (ad esempio Unicredit su Bnl oppure Ibl, Agos o Compass).

L’iter è comunque lo stesso e cioè: viene estinta la precedente cessione del quinto con una parte o tutta la somma richiesta, per iniziare poi a rimborsare una nuova cessione del quinto. Con il rinnovo si può chiedere la somma residua (comprensiva della penale di estinzione), oppure una somma aggiuntiva per ottenere nuova liquidità. Ipotesi sfruttata soprattutto quando c’è un allungamento consistente del piano di ammortamento.

Perché richiedere il rinnovo della cessione del quinto?

Normalmente ne fanno richiesta coloro che hanno bisogno di nuova liquidità, che approfittano di un prolungamento della durata, così da lasciare il peso della rata da rimborsare praticamente invariato. Ne fanno richiesta, in misura sensibilmente minore, anche coloro che vogliono rendere la rata più leggera, allungandone semplicemente il periodo di rimborso.

Se non si può fare il rinnovo della cessione del quinto perché non si hanno i requisiti minimi necessari, così come li abbiamo indicati sopra, c’è anche la possibilità di aumentare la liquidità di cui si può disporre, facendo richiesta del prestito con delega (noto anche come doppio quinto o prestito con delegazione di pagamento). Il limite potrebbe essere dovuto al fatto che non tutte le banche e le finanziarie contemplano questa possibilità, ma basta rivolgersi a chi la prevede. Non è ovviamente detto che questo “raddoppio” della rata venga consentito, poiché a differenza della cessione del quinto la società interpellata per la sua concessione può fare valutazioni di merito, che generalmente mancano nel primo caso, e quindi optare per un rifiuto. Oppure può succedere anche che il richiedente abbia un totale di trattenute sullo stipendio, che di per sé raggiungono già il 50% del totale, che per legge è la soglia massima accettata.

Hai bisogno di liquidità immediata?

Se hai già una cessione del quinto in corso e hai bisogno di un nuovo finanziamento per realizzare i tuoi progetti hai due possibilità: rinnovare la cessione già in corso oppure richiedere un nuovo prestito.

In merito alla prima opzione è necessario specificare che non dovrai effettuare il rinnovo obbligatoriamente presso la banca/finanziaria presso la quale hai in corso la cessione: sei libero di richiedere ed eventualmente accettare preventivi di altre banche/finanziarie!

Ti consigliamo invece di praticare la possibilità di richiedere un nuovo prestito senza cessione del quinto dello stipendio o pensione per estinguere il tuo precedente debito solo in caso di particolari promozioni: di norma i prestiti personali senza cessione hanno infatti un tasso più elevato rispetti alla cessione.

In entrambe le ipotesi spesso verrà proposta come alternativa più conveniente il consolidamento debiti, che è indubbiamente una via percorribile per chiunque. Tuttavia bisogna fare molta attenzione al vantaggio economico che potrebbe derivarne, perché non è detto che si ottenga un risparmio su tutti i prestiti. Infatti il consolidamento prevede l’estinzione anticipata dei finanziamenti già in essere, pagando le penali di estinzione, e spesso rimborsando anticipatamente prestiti per i quali abbiamo già rimborsato quasi tutti gli interessi, essendo ormai alla fine del piano di ammortamento. Una ragione in più per chiedere un preventivo, che è sempre gratuito e non crea mai alcun obbligo o impegno.

Per aiutarti nella scelta abbiamo scelto le migliori banche e finanziarie del momento che ti offrono gratis un preventivo in tempo reale e assolutamente senza impegno.

Guida

Torna alla pagina principale Guida alla cessione del quinto.