Smartphone a tasso zero: finanziamento tradizionale o tramite le offerte dei provider?

L’innovazione tecnologica e l’attenzione alle mode rendono gli smartphone obsoleti in tempi rapidissimi. Per cui l’acquisto a rate va attentamente valutato (vedi Finanziamento Apple), a meno che non si tratti di modelli che siano in grado di uscire fuori da queste logiche (come l’iPhone e il Samsung Galaxy).

Una situazione, comunque, assolutamente non obsoleta considerato che nella maggioranza dei casi è possibile fare questo tipo di acquisto direttamente tramite i vari provider (Tim, Wind Tre oppure con Vodafone), ma con un vincolo contrattuale, comprensivo anche delle tariffe telefoniche, per un periodo che oscilla tra i 30 e i 36 mesi, a meno di pagare salatissime penali in caso di interruzione anticipata del contratto.

Smartphone a rate – 2 Alternative

  • Soluzione 1: carta con numeri in rilievo per richiedere lo smartphone direttamente alla compagnia telefonica
  • Soluzione 2: dilazionare il pagamento senza interessi e senza siglare alcun finanziamento.

.

Cellulare a rate senza busta paga – L’alternativa alla carta di credito

Il sistema di pagamento più accettato dalle compagnie telefoniche per vendere a rate smartphone è la carta di credito.

Le banche concedono la carta di credito a chi offre garanzie reddituali solide: quindi chi è senza busta paga difficilmente potrà riceverla.

In questi casi l’alternativa più economica e rapida è richiedere online la Viabuy Mastercard: una prepagata nominativa con numeri in rilievo che può essere accettata come mezzo di pagamento per noleggiare auto, prenotare viaggi online e fare acquisti a rate, come una vera e propria carta di credito.

La carta, spedita online gratis, è rilasciata senza alcun controllo reddituale sul richiedente: quindi anche coloro che non hanno busta paga, cattivi pagatori o protestati possono riceverla.
Le principali caratteristiche di questa carta sono:

Canone annuo
Deposito iniziale
Commissione invio/ricezione bonifici online
Senza Busta Paga
Cattivi Pagatori e Protestati
0.00 euro
89.70 euro
0.00 euro
Si
Si
Richiedi Gratis

L’acquisto dello smartphone a tasso zero: la rateizzazione con comodato d’uso ma non solo

Ci sono due casi in cui è possibile procedere all’acquisto di uno smartphone con finanziamento a tasso zero:

  • fare un contratto con un operatore telefonico, vincolandosi per periodi molto lunghi, per cui al termine del periodo si ha un device ormai sorpassato, ma di contro il prezzo complessivamente sborsato è normalmente inferiore al prezzo di acquisto che sarebbe stato pagato all’inizio del contratto;
  • aderendo ai finanziamenti che le catene di negozi di tecnologia riservano ad alcuni prodotti (con rateizzazione per 10 o 20 mensilità). Questa soluzione presenta il vantaggio di non vincolarsi ad alcun operatore specifico, usufruendo comunque di una reale rateizzazione senza interessi. In questo caso lo svantaggio sta nel fatto che si fa un vero e proprio contratto di finanziamento, la cui approvazione dipende dalla fase di istruttoria della finanziaria.

L’acquisto dello smartphone a rate a condizioni particolari, ma sempre a tasso zero?

Ci sono altre due ipotesi, che sono molto interessanti. La prima, ed è anche quella più innovativa è quella di Tim Next, che permette di fare un acquisto di un Samsung Galaxy S6 in 24 mesi, organizzato con due modalità:

  • la prima prevede il pagamento di metà prezzo (299 euro o 300 euro a seconda che sia a 32 o 634 Giga) per il primo anno, per poi decidere di restituire lo smartphone oppure pagare i 12 mesi restanti ripartiti in 12 rate da 20 euro o 25 euro;
  • la seconda prevede un contributo più basso (59 o 99 euro) per poi pagare i 24 mesi a rate di 20 0 25 euro mensili (al termine del primo anno si può sempre restituire o sostituire il device).

Tuttavia si rimane legati a Tim, con pagamento della tariffa ricaricabile, per 24 mensilità.

Novità!
Oppure, se non si vuole un vincolo con operatore, e poter ottenere un vero finanziamento a tasso zero, anche superiore ai 20 mesi, c’è il servizio di Unicredit con Subito banca store.

Cellulare a rate senza interessi

La prima soluzione analizzata potrebbe farti ottenere si uno smartphone a rate senza carta di credito, ma a caro prezzo: sommando tutte le rate mensili da pagare per i mesi previsti dal contratto puoi facilmente comprendere come l’acquisto del cellulare sia in realtà costoso (in media parliamo di 200/300 euro sopra il valore di mercato).

Oggi esiste un sistema di dilazione dei pagamenti totalmente gratuito che consente di acquistare a rate senza interessi e senza siglare alcun tipo di finanziamento: il servizio Pagodil di Cofidis.

Essendo attivo praticamente tutti i più grandi negozi di informatica ed elettronica non solo potrai acquistare a rate senza interessi, ma potrai anche sfruttare le varie offerte promozionali del momento.

Come fare?

Per accedere alla dilazione di pagamento con Pagodil è necessario presentarsi alla cassa del negozio muniti di una carta bancomat abilitata.

Ecco 3 banche online che grazie all’apertura del conto gratuito offrono gratis la carta bancomat abilitata.

Canone Annuo
Costo Bancomat Abilitato
Prelievi ATM
0,00 euro
0,00 euro
0,00 euro
0,00 euro
0,00 euro
0,00 euro

Oltre alla carta bancomat dovrai avere con te per usare il sevizio Pagodil: telefono cellulare, codice fiscale e un documento d’identità valido.

Guida Acquisti a rate