Fondi per studenti universitari senza busta paga: ecco come richiedere un finanziamento!

La durata degli studi universitari, soprattutto per alcuni corsi di laurea che hanno bisogno di lunghe specializzazioni, tende a protrarsi nel tempo. In più per aumentare le proprie qualifiche e possibilità di trovare nuovi impieghi si stanno affermando sempre di più i master.

Il tutto richiede degli esborsi che non sempre è possibile sostenere senza andare incontro a non poche difficoltà. Per questa ragione si sono affermate tre tendenze, che possono convivere e che sono rappresentate da:

  • prestiti agevolati erogati da istituti bancari in accordo con gli atenei;
  • prestiti erogati in virtù di accordi con il governo;
  • finanziamenti sotto forma di borse di studio con la forma di prestiti di onore.

Accordi Atenei e banche: prestiti agevolati

Con questi accordi gli studenti che vogliano accedere ai finanziamenti devono rivolgersi alle segreterie degli studenti che hanno le liste aggiornate sulle banche che prevedono finanziamenti agevolati, grazie alle convenzioni o accordi stipulati con la stessa università.

Le agevolazioni possono riguardare i tassi di interesse, ma soprattutto le modalità di erogazione e il tipo di rimborso. Generalmente basta presentare la domanda e la documentazione allo stesso ateneo che poi lo inoltra alle banche, presentandosi anche come una sorta di “garante” nei confronti dei propri studenti.

Accordi banche e istituzioni

Nel corso degli ultimi anni, per ridare slancio agli studenti universitari e cercare di ridurre il numero di coloro che interrompono la propria carriera universitaria anche se dotati in un ottimo curriculum accademico, i governi hanno spesso stanziato dei fondi per permettere l’erogazione di finanziamenti.

Appartiene a questa categoria uno degli ultimi, noti come Diamogli credito, per il quale l’accordo è stato fatto tra il ministero della gioventù e l’Abi. Bisogna rivolgersi alle banche che vi hanno aderito, con le agevolazioni dovute al fatto che è lo stesso fondo a fare da garanzia.

I prestiti d’onore per i più “meritevoli”

I prestiti d’onore sono considerati come degli aiuti di “start up”, per cui sono spesso erogati per sostenere le spese di specializzazioni e di master. Si tratta di prestiti subordinati al raggiungimento di risultati notevoli, con votazioni spesso massime o comunque al di sopra della media. A volte sono erogati da banche che fanno dei veri e propri investimenti sugli studenti migliori.

Studenti

Torna alla pagina principale Guida ai finanziamenti agevolati.