Guida alle novità per pensionati Inps – ex Inpdap: come controllare la pensione

In attesa di riscontrare se effettivamente la creazione di un solo ente previdenziale porterà al risparmio ed a una semplificazione della sfera legata alla gestione amministrativa, con l’assorbimento ad opera dell’Inps dell’Inpdap, i pensionati che accedevano ai servizi online dovranno fare i conti fattivamente con poche modifiche.

Cosa cambia per l’accesso all’area riservata “servizi in linea”?

Dal punto di vista della procedura di accesso ci sono solo i necessari cambiamenti dettati, in primis, dal fatto che il sito di riferimento ormai è quello dell’ Inps. Quindi i pensionati Inpdap devono munirsi dell’apposito Pin (non sono valide le credenziali che si avevano per poter consultare il cedolino della pensione prima del provvedimento Monti), che viene messo a disposizione in due tranche, per ragioni di sicurezza.

Se invece è già stato richiesto un Pin all’ Inps, ma non funziona, allora bisogna vedere se sono passati i tre mesi dal precedente utilizzo, perché in questo caso è sufficiente rinnovarlo. Se invece il codice segreto è arrivato da poco, e non è stato ancora attivato, allora bisogna prima fare l’attivazione (sempre sul sito). Se non si è proprio muniti del codice allora basterà fare la registrazione, seguendo la procedura guidata, e attendere la copia cartacea (la metà del codice viene comunicata immediatamente). In caso di smarrimento, le ultime quattro cifre del codice (in tutto composto da 8 numeri) sono riportate sopra al cedolino cartaceo della pensione.

Come vedere la situazione e l’importo della pensione?

Una volta fatto l’accesso nella schermata dell’autenticazione, si deve entrare nella zona dei servizi in linea, quindi in quella dei servizi per il cittadino, e entrare nell’area riservata personale. Qui è riportata tutta la situazione compresa la data in cui sarà effettivamente pagata la pensione, ecc.

Nel caso di disguidi o difficoltà di accesso, l’aiuto per i pensionati residenti in Italia passa principalmente attraverso la chiamata al numero verde dell’Inps. Invece per la situazione degli ex Inpdap pensionati, che ottengono il pagamento degli emolumenti all’estero (o hanno appena trasferito in un paese straniero la propria residenza), per chiarimenti, o per risolvere dei problemi, il canale messo a disposizione è la mail, dovendo sfruttare come indirizzo quello appositamente dedicato che è [email protected]

Informazioni utili