Smartika: il prestito tra privati a condizioni agevolate

Il prestito è sicuro con Smartika? Guida al suo funzionamento

Il successo del Social lending passa per i vantaggi dei servizi online, che in modo veloce e diretto permettono a finanziati e prestatori di trovare ciò che stanno cercando come investimento per i secondi e finanziamenti per i primi. Tra le principali società che operano nel settore c’è Smartika, che è un istituto di pagamento riconosciuto e regolamentato, che fa parte del gruppo Banca Sella Holding SpA. Parliamo quindi di un Istituto di Pagamento sottoposto alla vigilanza da parte della Banca d’Italia, per cui sicuro.

logo smartika

Servizi ed opinioni su Smartika

Come appena accennato il settore dei finanziamenti nei quali si possono inserire i servizi proposti da questa società è quello del social lending, ovvero del prestito tra privati. Attenzione! Non bisogna confondersi con il social crowdfunding visto che solo nel social lending parliamo di veri e propri prestiti che vanno restituiti, comprensivi di interessi, alla pari di un prestito tradizionale.

In pratica, in qualità di istituto di pagamento, Smartika fa da tramite tra prestatori e richiedenti un prestito, dietro il pagamento di una commissione che varia per la sezione dei beneficiari dei finanziamenti.

Ma quanto costa?

Questo criterio di applicazione di commissioni variabili a seconda di vari fattori è sempre stato applicato dalla società milanese, ma nel corso del tempo ha subito delle modifiche: prima la commissione veniva legata alla classe di merito “creditizio” che era stata associata al richiedente (maggiore il merito e quindi l’affidabilità, minore la commissione).

Oggi invece, come si evince dal foglio informativo, troviamo che per il richiedente la commissione applicata va dal 2% al 3,5% a seconda dell’importo richiesto tramite la piattaforma. Nel particolare viene applicato il 2,00% della somma richiesta per importi fino a 3.000 euro ed il 3,5% della somma richiesta per importi superiori. Per i prestatori la commissione è invece rimasta fissa nel tempo ed è pari all’1% fisso.

Ma attenzione: la commissione non è sempre dovuta dal prestatore. Se un finanziato non rimborsa per intero un prestito ai prestatori non viene infatti richiesta alcuna commissione, mentre in caso di estinzione anticipata per la parte residua del prestito non c’è applicazione della penale.

Il discorso cambia ulteriormente se il prestatore decide di cedere in tutto o in parte quote del prestito o dei prestiti: in tal caso dovrà pagare una quota fissa di 15 euro più una commissione dell’1% sul totale delle somme cedute.

Per il finanziato, la commissione viene dedotta al momento dell’approvazione ed erogazione del finanziamento, quindi è sempre dovuta.

(Fonte: sito ufficiale Smartika – Data: 24 giugno 2020)

Calcola rata online

Prima di procedere alla fattiva registrazione è possibile usufruire di un tool online attraverso cui valutare le condizioni standard dei prestiti. E’ sufficiente cliccare su Chiedi un prestito per essere trasferiti al calcola rata dove è possibile inserire l’importo desiderato ed il piano di ammortamento. Solo cliccando su continua si procederà alla vera e propria fase di registrazione.

simulazione prestito smartika

(Fonte simulazione: sito ufficiale Smartika – Data: 24 giugno 2020)

Come funziona Smartika?

Il criterio di fondo è quello di permettere ai finanziati (o richiedenti), di ottenere il tasso più basso possibile, considerata la propria reputazione creditizia e l’importo richiesto, ed ai prestatori di ottenere il tasso di interesse più alto anche se mai fuori mercato (ovviamente non si può tassativamente superare il tasso soglia usurario).

Dal punto di vista concreto, bisogna solo iscriversi alla piattaforma e decidere se essere un prestatore o un richiedente. In questo secondo caso bisogna presentare tutte la documentazione richiesta, compresa quella reddituale. Invece per i prestatori basta entrare in my smartika, vedere i prestiti in richiesta con i relativi rendimenti e classe di “rischio” e quindi decidere in quanta parte si vuole finanziare il prestito.
Un prestatore può scegliere tra i differenti prestiti, con libertà di scelta anche sulle somme che intende coprire per ciascuno di essi. Per la tassazione dei rendimenti si rientra nei “redditi” diversi (quindi sono sottoposti all’aliquota fiscale del proprio scaglione).

Caratteristiche dei prestiti su Smartika

Si possono richiedere prestiti personali, di importo compreso tra 1.000 e 15 mila euro mentre come rateizzazione si può optare per: 12, 24, 36 e 48 mesi. I tassi applicati sono generalmente fissi, con livelli più bassi rispetto a quelli imposti dal settore bancario, grazie al sistema basato sul merito/rischio dei richiedenti stessi (quindi per la stessa somma e durata si possono trovare comunque tassi differenti, con uno scarto che può superare anche i 2 punti percentuale). Il limite che deve rispettare un prestatore invece va da un minimo di 100 euro fino a un massimo di 75 mila euro.

richiesta soldi online

(Fonte: sito ufficiale Smartika – Data: 24 giugno 2020)

Per quanto riguarda i potenziali finanziati è possibile accedere anche ad un’apposita copertura assicurativa che entra in gioco nel caso eventi avversi riducessero la propria capacità reddituale. Creditor Protection Insurance (foglio informativo) è attivabile su prestiti con un piano di ammortamento compreso tra 1 mese e 4 anni.

Il carattere da community di Smartika

Non è presente un vero e proprio forum, in quanto la vera community è quella dei finanziati e dei prestatori, che tuttavia non hanno modo di interagire. L’obiettivo “social” viene perseguito dal punto di vista informatico con una sezione news ed un blog.

Contatti

Per interagire con Smartika al 24 giugno 2020 si hanno due alternative e cioè:

Quest’ultimo è raggiungibile solamente da telefono fisso in Italia. Dall’estero oppure da cellulare il numero da chiamare è lo 02.89919553. In entrambi i casi il servizio clienti è attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18.

Guida prestiti tra privati