Registro delle imprese online: a cosa serve Telemaco

Il termine ‘Telemaco’ viene usato da aziende private nel caso del servizio di internet banking con carattere multi-banca di Credem, e da enti pubblici, cittadini e dalle stesse aziende per indicare il servizio che permette di accedere all’universo di informazioni ed operazioni collegate al registro delle imprese (in seguito agli accordi stipulati da Infocamere).

Il servizio Telemaco collegato alle Camere di commercio è stato introdotto e via via implementato, per rendere più gestibile, e allo stesso tempo meno costoso, il registro delle imprese.

Che cosa è il registro delle imprese e a che cosa serve Telemaco?

Il registro delle imprese è il registro informatico presso il quale devono iscriversi tutti coloro che svolgono un’attività. Tramite Telemaco, in alcune Camere di Commercio, è possibile procedere alla registrazione ed alle successive modifiche attinenti allo svolgimento delle attività stesse.

Non solo, sempre tramite il registro (e quindi grazie anche a questo servizio online), è possibile verificare l’esistenza di una particolare tipologia di azienda o di attività commerciale a livello locale, informazione fondamentale, ad esempio, per un sommario ma funzionale ‘studio di settore’. Ma l’aspetto più interessante di Telemaco, che riguarda ancora una volta anche i privati cittadini, è quello che permette di accedere alle visure delle società o imprese di interesse, così da poterne valutare la solidità, sicurezza, qualità di gestione, sovra-indebitamento, ecc.

Sempre comodamente online (d’altronde Telemaco significa “colui che combatte da lontano”) è possibile verificare eventuali situazioni di insolvenza pregressa (vedi Visura protesti), od addirittura di protesto (vedi Registro informatico dei protesti).

Come accedere a Telemaco?

Per avere informazioni basta inserire nel sistema il nome dell’impresa o dell’azienda, oppure quello del prodotto o servizio offerto. Si può accedere alla fase di consultazione online, direttamente dal sito Telemaco Infocamere, dopo aver inserito le proprie credenziali (la consultazione riguarda tutte le imprese iscritte appartenenti al sistema Ue), ed in modo perfettamente gratuito.

Approfondimento
Si possono richiedere informazioni anche direttamente presso le Camere di Commercio, oppure tramite i Caf che hanno convenzioni attive per il servizio (non tutti i caf hanno attivato il servizio che richiede, nella maggior parte dei casi, anche un modesto contributo da parte dei centri di assistenza fiscale).