Consolidamento debiti Agos – Come richiederlo online

Consolidamento debiti: conviene rifinanziare i prestiti con Agos?

Tra i prestiti online richiedibili con Agos troviamo anche il prestito di consolidamento debiti. Con questo finanziamento è possibile rifinanziare i prestiti in corso sia con la stessa finanziaria del gruppo Credit Agricole che con altre banche o finanziarie così da accorpare tutte le rate in un solo finanziamento.

Si tratta sempre di un prestito personale, che può anche permettere di ottenere nuova liquidità, all’interno della somma massima prevista ferma a 30 mila euro.

Come si richiede?

Rispetto ad altre tipologie di finanziamento offerte da Agos quali sono le differenze nell’iter di ricerca e simulazione?

La particolare funzionalità di questo prestito non produce differenze sull’iter di richiesta. Si parte sempre da una prima valutazione da effettuarsi online usando l’apposito tool offerto proprio da Agos. Non c’è bisogno di registrazione, si deve solamente inserire l’importo che si vorrebbe ottenere e quindi passare al calcolo della rata e all’individuazione del tasso applicato.

Quali sono le condizioni?

Gli importi richiedibili sono compresi tra 500 e 30 mila euro. L’importo condiziona la durata di rimborso: ad esempio se si richiedono 500 euro la durata massima sarà di 21 mesi, se si sale a 1000 euro sarà di 36 rate, ecc. Per valutare le condizioni economiche del consolidamento debiti Agos è preferibile fare due esempi, uno su 15 mila euro e uno sulla somma massima, ovvero di 30 mila euro.

Esempio 15000 euro

Il primo passo, come già detto, è quello di usare il calcolatore. Come si può vedere è sufficiente inserire l’importo per il quale fare la simulazione per avere le varie proposte. Queste riporteranno oltre alla rata anche i tassi Tan e Taeg applicati in funzione delle differenti possibili durate.

Selezionando la proposta d’interesse si passa alla fase successiva che permette di valutare il preventivo vero e proprio. A questo punto si può passare alla richiesta vera e propria. La procedura può avvenire sempre online (sfruttando la firma digitale) oppure tramite agenzia. In entrambi i casi è consigliato avere i documenti necessari già disponibili così da poter accelerare i tempi di valutazione ed eventuale approvazione (o rigetto).

Esempio 30 mila euro

Tutti i passaggi indicati per una valutazione su una richiesta di finanziamento da 15000 euro valgono per qualsiasi importo che Agos prevede di concedere con il prestito di consolidamento debiti. Quindi per quanto riguarda la richiesta dell’importo massimo offerto dalla finanziaria francese dovremo fare questi semplici passaggi:

  1. inserimento nel calcolatore dell’importo di 30000 euro;
  2. selezione del pulsante rosso che riporta la dicitura ‘calcola la rata’
  3. analisi e valutazione di tutte le possibili combinazioni di rate e tassi in funzione della durata che può essere scelta (da 12 a 120 mesi).

Anche in questo caso si deve logicamente biffare la soluzione che sembra allo stesso tempo quella con la rata più sostenibile e con i tassi applicati meno elevati. E’ consigliato leggere attentamente il modello SECCI (che riporta le condizioni ‘base’ del preventivo) e solo a questo punto procedere selezionando il pulsante rosso in basso.

Come avviene la richiesta online?

Dopo aver selezionato il ‘tasto’ rosso con scritto ‘Richiedi subito’ inizia la fase pratica di richiesta vera e propria. Questa è interamente guidata ed inizia con l’inserimento dei dati anagrafici suddivisi in dati personali e reddituali (e/o lavorativi). Ogni volta per passare alla fase successiva sarà sufficiente fare click su Continua in basso (pulsante rosso). Fino a quando non si arriva al riepilogo finale la domanda di finanziamento non viene formalizzata, quindi si è in tempo per apportare tutti i cambiamenti che si reputano necessari.

Quali sono i requisiti necessari?

Così come avviene per gli altri prestiti anche per il prestito di consolidamento debiti Agos (o mutuo come spesso viene chiamato) bisogna avere:

  • età anagrafica compresa tra 18 anni e 75 anni;
  • residenza in Italia;
  • reddito dimostrabile (busta paga, cedolino della pensione o Cud, Modello Unico, ecc);
  • prestiti già in corso.

Approfondimento: Prestito senza busta paga Agos.

Documenti necessari?

I documenti indispensabili sono quelli personali quali tessera sanitaria o codice fiscale e documento di identità. Per la parte reddituale è necessario indicare i dati precisi sia nel caso di lavoratore dipendente, pensione o lavoro autonomo. Tutti i documenti devono logicamente essere forniti in copia.

A differenza dei prestiti tradizionali bisogna avere i conteggi di estinzione dei finanziamenti da consolidare sarà Agos stessa a procedere all’estinzione. E’ infine necessario indicare l’iban della banca presso la quale è aperto il conto corrente sul quale si vuole fare l’addebito della rata.

Conclusioni

La convenienza deve essere valutata personalmente tenendo presente che il consolidamento debiti dovrebbe garantire, se possibile, anche condizioni economiche migliori rispetto a quelle applicate sui prestiti in corso. Per questi è necessario fare attenzione che:

  • sia stato raggiunto il periodo minimo di rimborso;
  • la durata residua non sia verso il termine.

Anche se l’iter online è rapido, pratico e semplice per qualsiasi utente,. Se si ha bisogno di assistenza o maggiori informazioni si può contattare il numero verde gratuito Agos 800-65.30.42. Da cellulare si dovrà invece chiamare il numero fisso 02-6994.3001 . Come altri canali di contatto si possono usare:

Approfondimenti

Torna alla pagina principale Consolidamento debiti.