Mestiere Impresa di Bnl: come funziona e chi può accedervi

Dopo una breve fase di rodaggio, con l’impiego di una versione beta che comunque non ha dato grandi problemi, l’idea portata avanti da Bnl di creare uno spazio virtuale condiviso tra chi ha le idee e chi ha risorse per finanziarle (od offrire qualsiasi possibile forma di interazione nel mondo del business), è diventato realtà con la nascita di Mestiere Impresa.

Infatti si tratta di un sito pensato proprio per creare visibilità e opportunità di contatto.

A chi è rivolto?

Non ci sono restrizioni per le registrazioni, in quanto possono iscriversi tanto coloro che sono titolari di partita Iva (come liberi professionisti, aziende individuali, imprese, ecc) che chi è titolare di un codice fiscale (quindi anche i privati). Per questa ragione è richiesta, come requisito fondamentale, la registrazione, con inserimento dei propri dati, così da permettere agli altri utenti registrati di poter contattare chiunque ritengano utile, necessario o opportuno. I dati inseriti nella registrazione hanno lo status di “pubblico” per cui non è possibile richiedere una restrizione di visibilità su una parte di essi.

A chi e a cosa serve?

L’utilità è per chiunque voglia avere visibilità, ed aumentare le probabilità di suscitare interesse con la propria idea (non a caso un’attenzione particolare, in termini di opportunità, è riservata proprio alle start up). Su Mestiere Impresa di Bnl è presente anche una sezione “estero” che è riservata a coloro che cercano nuove opportunità fuori dall’Italia, o semplicemente necessitano di un canale o più sbocchi, che permettano di realizzare l’obiettivo di potersi rivolgere anche al di fuori dei propri confini.

Costi e obblighi

Il sito è stato strutturato come uno spazio “condivisibile” da una pluralità di soggetti (come suggerito dalla campagna di lancio), che possano liberamente creare le forme di interazione di cui hanno bisogno, e con coloro che scelgono. Quindi non si hanno obblighi o particolari formalità, tolta la registrazione di accesso iniziale. .

Per quanto riguarda i costi l’avvio è stato accompagnato dalla volontà di mantenere il servizio gratuito (se ciò rimarrà invariato nel corso dei prossimi anni solo il tempo potrà dirlo)

Quali i vantaggi?

Per chi è alla ricerca di qualcuno con cui condividere un percorso, o sta cercando maggiore visibilità, una comunione di intenti, la creazione di una joint venture, o la spinta per muoversi verso una direzione più o meno individuata, c’è sicuramente la possibilità di trovare qualche spunto di interesse. E’ ovvio che se si sta cercando spudoratamente una base di finanziatori, allora non è questo lo spazio con cui interagire, ma ci sono altre sedi più adatte come le piattaforme di crowdfunding e quelle di social lending, oppure vedere se si rientra nell’assegnazione dei fondi per il microcredito (come quello M5s o quelli regionali).

Guida

Acquisto attività

Agevolazioni

Associazioni

Prestiti specifici per attività