Finanziamenti con Cassa Depositi e Prestiti alle imprese e privati

La cassa depositi e prestiti eroga soprattutto finanziamenti, anche nella forma di finanziamenti agevolati, destinati al sostegno o all’incremento dell’attività produttiva (dalle micro imprese a quelle medie), delle aziende italiane, con un particolare riguardo ai finanziamenti pmi cassa depositi e prestiti (come il fondo rotativo, il fondo intermodalità e il plafond per beni strumentali).

Nuove possibilità

Recentemente ha reso attivo anche il Plafond casa, che invece è indirizzato all’acquisto e/o ristrutturazione degli immobili tramite l’accensione dei mutui ipotecari da parte dei privati (con priorità per alcune categorie), ed il Plafond Beni strumentali.

Ciò che accomuna i finanziamenti erogati dalla Cassa depositi e prestiti è riconducibile a due aspetti essenziali: uno è dato dal fatto che per poter accedere al fondo o plafond bisogna essere in possesso di alcuni requisiti ben specifici (che sono indicati negli appositi regolamenti), e l’altro è dato dalla sinergia (almeno nella maggior parte dei casi) con il Sistema bancario nazionale per l’erogazione dei finanziamenti con la modalità “a sportello”.

Il Plafond casa: il finanziamento della cassa depositi e prestiti aperto ai privati

Una delle iniziative più interessanti che recentemente sono state attivate è, come detto, rappresentata dal plafond casa, in quanto si riferisce in modo specifico alle persone fisiche. Il plafond è di 2 miliardi di euro, e i fondi verranno assegnati, tramite accesso al sistema bancario, fino all’esaurimento del fondo stesso. I requisiti da possedere per accedervi sono:

  • La categoria dell’immobile che deve essere di tipo residenziale (priorità per gli immobili con classe energetica A, B, o C), e possono essere richiesti anche fondi per ristrutturare e migliorare l’efficienza energetica ovvero i finanziamenti fotovoltaico cassa depositi e prestiti);
  • Nell’accesso è data priorità a chi ha maggiori difficoltà, quindi alle giovani coppie, e ai nuclei familiari ai quali appartiene almeno un soggetto disabile, e alle famiglie numerose (con più di tre figli).

Plafond Beni strumentali: per cambiare i mezzi di produzione a tassi agevolati

Il plafond ‘beni strumentali’ è invece attivo da febbraio 2014 con uno stanziamento di 2,5 miliardi di euro, a cui possono accedere le micro, piccole o medie imprese per l’acquisto di macchinari, impianti, o attrezzature e beni strumentali. I finanziamenti verranno erogati tramite l’accesso da Sistema bancario, ed anche in questo caso fino ad esaurimento dei fondi.

Guida

Acquisto attività

Agevolazioni

Associazioni

Prestiti specifici per attività