Prestito 40000 euro – Quali banche offrono la rata più bassa?

Prestito 40000 euro: rata bassa in 10 anni è possibile?

Le richieste di importi elevati per i finanziamenti come nel caso di un prestito da 40000 euro possono andare incontro a delle restrizioni, che possono anche non riguardare la capacità reddituale del richiedente, specialmente se ci si orienta verso un prodotto ben specifico.

Infatti si tratta di una somma che eccede il classico importo di 30000 euro che per tanto tempo ha rappresentato la soglia massima per l’applicazione della disciplina sul credito al consumo (da qualche tempo portata a 75 mila euro).
soldi prestiti
Proprio per questo alcuni Istituti di credito hanno lasciato come importo massimo erogabile i 30 mila euro, mentre altri hanno deciso di fare delle distinzioni di importo a seconda del canale scelto per richiedere il finanziamento (ad esempio con limitazioni per la via online con firma digitale).

Indice

A chi rivolgersi?

Siamo oramai abituati a usare i ‘calcola rata’ dei comparatori che permettono di scremare le varie proposte e offerte anche in ambito finanziario. Ma per un importo di 40mila euro può valere questo ausilio? La risposta è parzialmente negativa. Come detto in precedenza infatti non tutti gli istituti di credito offrono le stesse somme e tramite i comparatori non tutte le alternative possono venire proposte.

Sempre nell’ottica degli importi concedibili, difficilmente si troveranno finanziarie, specializzate nell’erogazione del credito al consumo, ‘offrire’ oltre i 30000 euro (come ad esempio con Agos), mentre se ci si rivolge alla gamma dei prestiti personali, soprattutto se offerti dalle banche, allora le possibilità di individuare il prodotto migliore per le proprie necessità crescono notevolmente.

Il problema rimane comunque quello di trovare la rata migliore, in base alle proprie necessità, fermo restando che non in tutti i casi viene permesso di effettuare il rimborso in 10 anni (ovvero un piano di ammortamento pari a 120 mensilità). Discorso ancor più complicato se si vuol trovare un finanziamento da restituire in 15 anni o 20 anni per procedere abbassando la rate anche senza garante, con alternative veramente ridotte all’osso. Tra l’altro nel caso di durate lunghe chiedersi quanto costa il finanziamento è d’obbligo, con gli interessi che aumentano progressivamente

In conclusione l’uso di un calcola rata può essere di aiuto per fare delle comparazioni, ma poi è necessario passare alla richiesta di più preventivi ufficiali, perché sono questi che devono essere confrontati tra di loro.

banca

Come individuare il finanziamento con le condizioni più adatte?

Come appena evidenziato i comparatori online sono utili solo se si vuole fare una scrematura sulla scelta iniziale attraverso una simulazione. Anche per tale finalità si dovrebbero però usare più comparatori, usando gli appositi filtri in modo da fare la stessa identica ricerca. Ogni portale di comparazione è infatti legato ad accordi con le varie banche e finanziarie, al fine di offrire delle condizioni differenti rispetto a quelle che si avrebbero rivolgendosi direttamente alla banca e/o finanziaria.

È chiaro che la forza contrattuale che un comparatore potrebbe avere con la società A, potrebbe essere maggiore o minore di quella di un altro comparatore, e questo spiega il perché si incontrano a volte delle proposte con condizioni economiche molto diverse tra di loro, ma proposte dallo stesso Istituto di credito.

Per questa ragione è sempre meglio sfruttare almeno tre comparatori, e avere un’idea più in linea con le condizioni del mercato (vedi anche Simulazione prestito). Il passaggio successivo dovrebbe poi portare ad usare il calcola rata della stessa banca o finanziaria (se previsto), oppure ad informarsi sul come ricevere un preventivo ufficiale in filiale.

Tuttavia non bisogna attribuire ai comparatori un ruolo differente a quello di ricerca, visto che i giudizi di fattibilità desumibili dai risultati dei tool utilizzati non hanno alcun valore e non offrono alcuna garanzia. Infatti, un giudizio di fattibilità positivo non offre alcuna garanzia sulla riuscita, ma ci dice solo che la pratica sulla carta è procedibile.

Dal calcola rata alla richiesta ufficiale

Prima di vedere quali proposte si possono trovare su un prestito di 40000 euro, riassumiamo quello che possiamo fare per trovare la soluzione più adatta a noi:

  • simulare una richiesta di prestito inserendo 40000 euro nel calcola rata;
  • scegliere la durata con rapporto rata/reddito che potremmo sostenere con più facilità;
  • scaricare il modulo Secci e confrontare i vari preventivi.

NB. Quanto indicato si riferisce alla procedura online, ma anche se ci si rivolge direttamente ai consulenti delle banche bisogna muoversi in modo simile.

Ricordiamo che i preventivi non hanno carattere vincolante e devono essere completi con tutti i dati validi per valutarne la convenienza (tassi, spese accessorie, monte interessi al termine del piano, ecc).

I limiti della durata

Un problema che si può avere con un prestito 40000 euro è proprio quello della durata. Infatti ci sono differenti banche che tendono a rapportare la durata con l’importo per cui, anche se il piano di ammortamento generalmente proposto può arrivare fino a 120 mesi, non è detto che per 40000 euro si possano superare le 84/96 mensilità. Un esempio lo troviamo con Findomestic, come si può vedere nello screenshot di esempio che segue:

"screemshot

Purtroppo sulla durata dei piani di rimborso (che impattano in modo negativo sulla convenienza e onerosità del finanziamento, ma che possono rendere più o meno sostenibile il pagamento della rata), non si può fare assolutamente nulla, se non rimettersi alle politiche di credito di ciascuna banca.

Qui le possibilità sono solamente due: affidarsi solo alle banche che hanno durate più lunghe (ad esempio Unicredit, Bnl o Credem e Cariparma) oppure, per chi è dipendente o pensionato (fermi restando i limiti anagrafici), valutare in primis la cessione del quinto.

Esempi Istituti di credito 2022

Unicredit

logo unicredit

La banca milanese presenta varie alternative per ottenere l’importo di 40 mila euro. Tra queste la cessione del quinto e due tipologie di prestito appartenenti alla linea Creditexpress Dynamic (da 31mila a 100 mila euro) ed il consolidamento debiti Compact (accessibile da 3000 a 50 mila euro).

(Fonte: sito ufficiale Unicredit – Data: 9 maggio 2022)

Intesa Sanpaolo
logo intesa sanpaolo

L’istituto di credito torinese presenta invece XME Prestito Facile. Con questo finanziamento si può infatti arrivare fino a 75mila euro per un piano di ammortamento massimo di 10 anni. La richiesta per i già clienti può avvenire via home banking anche online con la firma digitale. Ma bisogna fare attenzione allo strumento di accesso: nel caso di richiesta da app l’importo massimo si riduce a soli 20000 euro.

(Fonte: sito ufficiale Intesa Sanpaolo – Data:9 maggio 2022)

Findomestic

logo findomestic

La banca appartenente al gruppo Bnp Paribas rappresenta un esempio di proposta anche totalmente via web. Attraverso il sito ufficiale è infatti possibile procedere ad un’apposita simulazione online che proporrà una serie di indicazioni in base alla lunghezza del piano di ammortamento. Al 9 maggio 2022 dal sito ufficiale Findomestic per 40mila euro non sembra possibile arrivare fino a 10 anni visto che la durata massima proposta nella simulazione stessa si ferma a 96 mesi.

(Fonte: sito ufficiale Intesa Sanpaolo – Data:9 maggio 2022)

Poste Italiane
logo poste italiane

Anche BancoPosta offre varie alternative, anche se tutte rivolte a particolari finalità. Nel particolare abbiamo due finanziamenti destinati alla casa (acquisto e ristrutturazione) ed uno per auto ibrida o elettrica. A questi prestiti si aggiunge anche quello di consolidamento che arriva, rispetto ai precedenti, ad un piano di ammortamento di 96 mesi invece che dieci anni.

(Fonte: sito ufficiale Poste Italiane – Data:9 maggio 2022 6 ottobre 2020)

Compass
logo compass

La banca romana non propone un prestito che arriva a 40 mila euro se non la cessione del quinto. In questo caso l’importo arriva addirittura a 75000 euro in funzione logicamente dello stipendio e dell’età del richiedente. Ricordiamo che la cessione del quinto dello stipendio o della pensione è accessibile solo ai dipendenti ed ai pensionati per cui rimangono esclusi gli autonomi. Si tratta invece di una soluzione accessibile a cattivi pagatori e protestati.

(Fonte: sito ufficiale Compass – Data:9 maggio 2022 6 ottobre 2020)

Migliori Finanziamenti