Santander prestiti – Personali, leasing e cessione

Santander prestiti: guida alle alternative 2019

In questo articolo andremo ad analizzare approfonditamente la proposta Santander Prestiti, ma prima spendiamo qualche parola sull’istituto di credito. Santander Consumer Bank è una banca di origini spagnole (nata in Spagna, dove mantiene la sede legale a Madrid) che nel corso degli anni si è sempre di più aperta a un processo di internazionalizzazione. Ciò l’ha portata ad avere vari sedi in Europa e una massiccia presenza anche dell’America Latina. Per quanto riguarda l’Italia, dove opera da diversi anni, c’è stata soprattutto la specializzazione del credito al consumo (non sono comunque presenti quelli cambializzati). Tuttavia ciò non implica che non offra anche altri prodotti, dove spiccano quelli assicurativi, le carte di pagamento e i conti deposito.

Indice articoli

Il prestito per privati

Nella proposta di Santander sui prestiti troviamo in primis il finanziamento richiedibile online (max. 20 mila euro). E’ infatti possibile svolgere le varie fasi, dalla simulazione del prestito al preventivo, e poi all’eventuale formalizzazione della richiesta, il tutto direttamente da Pc. Ciò che serve avere a disposizione è solo:

  • codice fiscale o tessera sanitaria;
  • documento di identità;
  • Iban;
  • documento di reddito.

Quindi si potrà fare la ricerca del miglior rapporto durata e rata andando sul calcola rata, cliccando su uno dei pulsanti presenti sul sito come questo


La pagina successiva ci consente di fare le scelte legate al tipo di utilizzo della liquidità da richiedere e al tipo di “uso”. Nel particolare per prima cosa dovremo posizionare la barra sulla somma di cui abbiamo bisogno, che deve essere compresa tra un minimo di 1500 euro e un massimo di 20 mila euro (nel nostro caso abbiamo scelto 10 mila euro):

Fatto ciò è sufficiente scegliere il tipo di utilizzo cliccando su una delle possibilità riportate nella parte inferiore:

N.B. Si tratta comunque di un prestito personale quindi non c’è la necessità di essere precisi nell’indicazione dell’uso che ne faremo. Una volta fatta questa scelta dobbiamo inserire l’età del richiedente e decidere se fare una simulazione e preventivo anche con la componente assicurativa (che è comunque facoltativa).

Quindi si apre la pagina del calcolo delle rate in funzione delle differenti durate che vanno da 12 a massimo 72 rate:

Qui dobbiamo selezionare la rata che preferiamo, che viene riportata nella parte in basso della pagina con la possibilità di poter procedere anche alla richiesta del prestito:

Non si è logicamente obbligati a procedere immediatamente, anzi è consigliabile procedere solo quando si è assolutamente convinti della propria scelta. Se si vuole realmente procedere si deve cliccare su Richiedi Prestito e poi seguire le istruzioni per la compilazione delle pagine successive (inserire indirizzo e-mail e numero di telefono con i quali essere anche contattati). Terminati tutti gli inserimenti si dovranno caricare i documenti richiesti e attendere un riscontro da parte del servizio di valutazione di Santander.

(Fonte simulazione: sito ufficiale Banca Santander – Data: 22 giugno 2019)

Cessione del quinto

Tra i prestiti di Santander troviamo anche la cessione del quinto sia dello stipendio (età massima richiedenti di 62 anni) che della pensione (età massima a termine finanziamento 82 anni). Per conoscere le condizioni e per avere un preventivo si può compilare il form online presente sul sito ufficiale della banca iberica alla pagina dedicata a questa tipologia di prestito:

Carta di credito


Come soluzione per i propri pagamenti rateali si può richiedere la carta di credito Santander che funziona sul circuito Mastercard. Dai dati presenti sul sito ufficiale della banca iberica parliamo di una card dotata di un plafond a partire da 1000 euro che comunque può essere aumentato previa richiesta. Come tecnologia è dotata di chip&pin e contactless. Sempre sul sito ufficiale al 22 giugno è specificata:

  • la gratuità del canone;
  • la possibilità di richiedere liquidità direttamente sul conto;
  • l’inizio del rimborso in piccole rate a partire dal giorno 20 del mese seguente.

Non ci sono costi di emissione e nemmeno sul rifornimento di carburante.

(Fonte: sito ufficiale Banca Santander – Data: 22 giugno 2019)

Acquisto a rate e Leasing

Se si vuole fare un acquisto a rate tramite finanziamento finalizzato bisogna rivolgersi a un rivenditore che ha un accordo per Santander. Logicamente per conoscere le condizioni (che possono variare a seconda degli accordi), bisogna farsi fare differenti preventivi rivolgendosi direttamente all’esercente convenzionato. Se invece si vuole sfruttare la formula del leasing, una volta trovata l’auto da acquistare con questa modalità, si dovrà andare in una delle filiali di Santander Consumer Bank. Anche in questo caso si può compilare il form per il ricontatto (anche per trovare la filiale più vicina si può andare in contatti, e compilare il form dedicato).

Contatti

Se si ha bisogno di avere informazioni sulla Santander Consumer Bank Italia si può chiamare il numero verde 848 888 081. Se invece si vuole avere informazioni su un nuovo prestito si può chiamare il numero verde 800 929 929 dalle 9 alle 19 dal lunedì a venerdì.

Nel caso di assistenza sulla cessione del quinto il numero da chiamare è invece lo 011 6318877 da chiamare da lunedì al venerdì, dalle ore 09:00 alle ore 13:00 e poi dalle ore 14:00 alle 18:00. Per la carta di credito bisogna distinguere a seconda che si abbia bisogno di:

  • richiesta della Carta di Credito (call center attivo dalle ore 9 alle 19 dal lunedì al venerdì) chiamando 800 929 929;
  • assistenza sulla Carte di Credito già attiva (dal lunedì al venerdì, dalle ore 09:00 alle ore 19:00) chiamando 848 888 081;
  • blocco di una carta smarrita o rubata 800 822 056 (h24).
Prodotti e servizi Banca Santander