Nazionali o locali? Come valutare la convenienza delle convenzioni per i carabinieri

Uno dei reparti militari che ha tradizionalmente mostrato una grande attenzione ed un giusto apprezzamento alle convenzioni è proprio quello dell’arma dei carabinieri. Ciò ha portato ad una maggiore propensione, sia da parte delle strutture centrali delle aziende che erogano servizi (come banche ed assicurazioni, ma anche per noleggi, trenitalia, servizi tv come sky, ecc) che da parte delle singole agenzie, a proporre delle agevolazioni, rispetto ai servizi proposti alla totale clientela.

Le convenzioni per i carabinieri sono sempre vantaggiose?

Una convenzione, per poter essere conclusa, deve sempre garantire un vantaggio al beneficiario. Ovviamente a volte questi vantaggi non sono poi così interessanti così come si potrebbe pensare in partenza, soprattutto per una serie di limitazioni a cui possono essere sottoposte, quindi prima di buttarvisi a capofitto bisogna considerare anche questo aspetto.
Il vantaggio non è solo quello economico, ma anche quello collegato alla facilità di gestione del servizio ed all’effettivo utilizzo che se ne potrà fare concretamente.

Inoltre non bisogna affidarsi solo alle convenzioni nazionali, dal momento che continuamente vengono stipulate tantissime convenzioni anche con aziende di carattere locale, che possono offrire dei vantaggi più diretti: bisogna con costanza controllare l’elenco delle convenzioni attive e constatare il loro rinnovo.

Questo discorso è molto importante soprattutto quando si tratta del campo delle assicurazioni che, per loro natura, hanno un impatto annuale, mentre scema nel caso dei prestiti e mutui per carabinieri (tra cui troviamo i mutui Inpdap), che hanno un orizzonte temporale più lungo e soprattutto hanno una natura di tipo più strutturale.

Esempi di convenzioni carabinieri sui prestiti

  • Profamily (del gruppo BPM) ha stipulato un apposito accordo con l’Arma dei carabinieri, che permette di ottenere prestiti personali (garantiti tramite finanziamento con delega o tramite la forma della cessione del quinto) per il quale viene garantita l’applicazione di un taeg che non supererà il 7,99%. Inoltre non sono previsti costi accessori, per cui non ci sono spese di istruttoria e nessuna commissione di gestione della pratica;
  • Insieme a BPM e BNL anche la Bcc del credito pugliese rientra tra le banche che hanno prestiti specifici per i carabinieri e le loro famiglie. In particolare si tratta del prestito Chiaro Bpp.

Menù agevolazioni specifiche

Torna alla pagina principale Prestiti personali agevolati.